iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Acido folico: prima e durante la gravidanza

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Acido folico: prima e durante la gravidanza
Gravidanza

L’acido folico va assunto ogni giorno da tutte le donne in età fertile e sessualmente attive. Infatti la sua assunzione a gravidanza accertata è utile, ma spesso non sufficiente.

Da tempo si è dimostrata l’importanza dell’assunzione di acido folico per prevenire malformazioni neurologiche, come la spina bifida o il labbro leporino, nel neonato. Tuttavia spesso le donne lo assumono troppo tardi, solo quando cioè scoprono di essere in dolce attesa.

A questo proposito Pierpaolo Mastroiacovo, professore di pediatria e uno dei maggiori esperti europei nel campo della epidemiologia e prevenzione dei difetti congeniti, coordina il progetto “Pensiamoci Prima”.

Carenze di acido folico creano “condizioni che non si possono guarire ma soltanto essere prese in carico con grave impatto sociale e assistenziale – spiega Maria Pia Pisoni, specialista in ostetricia e ginecologia con alta specialità nelle patologie dei difetti del tubo neurale materno-fetale presso l’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano -. Eppure, basterebbe assumere l’acido folico in compresse da 400 mg, farmaco di fascia A e quindi gratuito, per ridurre del 72 per cento i rischi”.

Bimbi: bravi a scuola se mangiano pesce

Il pesce migliora il rendimento scolasticoI bimbi che consumano pesce sono più bravi a scuola. Lo rivela una ricerca della ...

Una app per sentire il battito fetale

EcografiaUna app tutta dedicata all'ascolto del battito fetale tramite il microfono dell'iPhone o dell'iPad. La ...