iscrizionenewslettergif
Politica

Crisi più vicina: Letta sale al Colle

Di Redazione27 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il premier: il Pdl umiliazione per l'Italia. Si stringono i margini di manovra. Dimissioni più vicine

Crisi più vicina: Letta sale al Colle
Enrico Letta e Giorgio Napolitano

ROMA — La crisi di governo è arrivata ad un punto di svolta. Il premier Enrico Letta, di ritorno da New York, salirà al Colle per incontrare il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ieri sera Letta ha usato parole pesanti:  “Il Pdl è un’umiliazione per l’Italia” ha commentato sugli ultimi sviluppi politici a Roma mentre ieri si trovava all’Onu per il suo intervento.

“Serve un chiarimento nel governo e in parlamento – ha sottolineato il premier – : voglio decidere insieme a Napolitano le modalità. Voglio che tutto accada davanti ai cittadini”. E alla domanda se ricorrerà ad un voto di fiducia, ha risposto: “Le modalità le valuterò con Napolitano”.

Il presidente del Consiglio ha qundi frenato i giornalisti: ”Non parlo di dimissioni o di altra maggioranza, mi fermo qui. Voi correte troppo.  Abbiamo tante scadenze, abbiamo bisogno di un governo che affronti i problemi. Io so dove andare e lo dirò in Parlamento”.

Ed ha aggiunto: “Il principio ‘muoia Sansone con tutti i filistei’ non conviene a nessuno, nemmeno a Berlusconi. E sarebbe il disastro dell’Italia”.

Napolitano al Pdl: assurdo parlare di colpo di Stato

Giorgio NapolitanoROMA -- Tensione alle stelle nel mondo politico dopo le dichiarazioni di Silvio Berlusconi che ...

Pd: ecco le regole per il congresso dell’8 dicembre

Il Pd ha finalmente deciso le regole per il congressoROMA -- Dopo un'infinità di discussioni, tira e molla tattici e trappoloni, finalmente il Pd ...