iscrizionenewslettergif
Poesie

“Vastità” di Brunella Bruschi

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
“Vastità” di Brunella Bruschi

Il nome è l’assenza
il macigno della tua pena
che ci separa dalla vita
è pietà che vuol mettere in salvo
la schiva vastità del tuo sorriso.
Il nome è la cancellatura
di chi vorrebbe dire l’amore
e l’ha lasciato nei giorni.
Dei fiori non coglievi il nome
ma l’incontro fra dono
e promessa
fra colore e carezza.

“Saltata” di Antonio Santori

Saltata. Sono stata saltata. Una sera lui parlerà di me, dirà: peccato, non averla mai incontrata, e berrà vino di ...

“A occidente” di Roberto Carifi

A occidente affondano le navi. Quando? E’ giusta la voce che racconta il nulla? scintillano, a volte, ...