iscrizionenewslettergif
Arte

Silenzi Manifesti, mostra dell’artista Guido Airoldi

Di Redazione24 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Giovedì 26 settembre alle 19.00 PhotoArt12, galleria fotografica milanese dedicata alla cultura dello sguardo, inaugura “Silenzi Manifesti”, mostra personale del giovane artista bergamasco Guido Airoldi.

La mostra, a ingresso libero, è a cura di Annalisa Bergo. La rassegna è nata in collaborazione con Spirito Italiano, l’importante progetto di Fabbrica Borroni dedicato alla promozione della giovane arte italiana:

“Silenzi Manifesti è un reportage fotografico della pianura padana interpretato attraverso la poetica del recupero dei manifesti affissi per strada. Un lavoro sulla vita, silenziosa, che rimane e scorre al nostro fianco anche nel fragore delle giornate più intense. La serie di Guido Airoldi fonde l’immagine con la materia degradata e degradabile alla ricerca di una bellezza che trascende la realtà”, spiega la curatrice Annalisa Bergo.

Guido Airoldi è nato nel 1977 a Bergamo, vive e lavora tra Bergamo e Verona. Diplomato al liceo artistico statale di Bergamo nel 1996, si laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano nel 2002. La sua attività artistica è orientata verso la pittura, il collage e la performance, con una particolare attenzione al recupero di immagini preesistenti.

Airoldi è stato finalista di The 4th International Arte Laguna Art Prize, esponendo nei prestigiosi spazi dell’Arsenale di Venezia. Qui ha vinto i premi Catch by the Eye, Save in the Heart e Koller Gallery Special Prize, ottenendo la possibilità di esporre a Budapest e a Londra.

Il Comune di Lecce e l’Università del Salento hanno organizzato la personale “Circus Lupiensis”, a cura di Carolina Lio, presso le sale del Castello di Carlo V nel 2011.

Airoldi inizia a lavorare con Anfiteatro Arte dopo l’esposizione Archiviarti presso la Fabbrica Borroni di Bollate, dove viene notato il suo lavoro. E’ stato presentato ad Artfirst Arte Fiera di Bologna nel 2011 da Anfiteatro Arte mettendo a confronto il suo lavoro con l’opera storica di Mimmo Rotella.

La mostra aperta fino al 25 ottobre (ingresso libero) e si inserisce nel programma di appuntamenti promosso da PhotoArt12.

Arte: a Brera due tele del bergamasco Cappella

Francesco Capella, "Fuga in Egitto" Grazie al generoso sostegno di Intesa Sanpaolo, si rinnova l’appuntamento con "Brera mai vista", un ...

Nuovo appuntamento con Contemporary Locus 5

Contemporary locus 5 (foto Claudio Angelini)Torna a Bergamo "Contemporary Locus - luoghi riscoperti dall'arte contemporanea" che nel suo quinto appuntamento ...