iscrizionenewslettergif
Marco Pagnoncelli

Agorà sbarca a Bergamo

Di Marco Pagnoncelli20 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

BERGAMO — Gettare le basi del partito che verrà. E’ questo lo scopo dell’associazione “Agorà, liberi e forti” che sbarca in Bergamasca, capitanata dal senatore del Pdl Marco Pagnoncelli.

L’associazione, nata a Varese, punta a dare più spazio al merito nel Pdl e nella futura Forza Italia e a rafforzare i legami con il territorio, vero grande handicap a cui il partito non ha mai dato soluzione, anche in vista delle prossime Amministrative del 2014.

Agorà ha già posto le sue radici nella maggior parte delle province lombarde è ora arriva anche in Bergamasca. E’ composta essenzialmente da laici. Tuttavia i confini non sono blindati anzi, le porte sono aperte anche ai ciellini e alle altre componenti che condividano il progetto politico.

Del nucleo originario di Agorà fanno parte uomini di Mario Mantovani, ma non solo. Le radici culturali e sociali dell’associazione sono chiare. Ovvero, l’area laica riformista e cattolica che era maggioranza all’interno di Forza Italia e che ambisce ad essere protagonista anche nel Popolo della Libertà. I punti fondamentali dell’azione politica sono buon governo e di efficienza, sicurezza per i cittadini e accoglienza per le persone più fragili, sostegno al mondo produttivo e culturale, secondo i valori della grande famiglia popolare europea.

L’obiettivo è tradurre in azione politica il fermento che c’è nella base del Pdl. Dove il partito è percepito come sempre più lontano e verticistico, e sta decisamente stretto a molti. Alcuni dei nodi fondamentali, come la svolta democratica interna, non sono stati ancora risolti. La parola d’ordine della nuova associazione dunque è “basta con il partito dei signorsì”.

Anche perché, spiegano, a qualcuno fa comodo un partito debole, per usarlo o per rafforzare la propria fazione. “Ma un partito che non si riunisce e non ha una rappresentanza riconosciuta non serve a nulla. Occorre finalmente dare spazio a merito, rappresentanza, territorio, organizzazione”.

La prima kermesse di tutte le associazioni che si rifanno ad Agorà si terrà agli inizi di Novembre a Milano.