iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi chiama gli italiani alla reazione

Di Redazione19 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi nel videomessaggio

Silvio Berlusconi nel videomessaggio

ROMA — “Scendete in campo anche voi. Per questo dico scendi in campo anche tu con Forza Italia. Diventa anche tu un missionario di Forza Italia”. E’ a metà strada fra il messianico e la televendita, il videomessaggio con il quale ieri sera Silvio Berlusconi ha spiegato agli italiani la sua posizione.

“Io sarò sempre con voi, decaduto o no. Si può fare politica anche al di fuori del Parlamento – ha detto il Cavaliere -. Forza Italia è l’ultima chiamata prima della catastrofe”.

“Sfidando la verità, sfidando il ridicolo, sono riusciti a condannarmi con una sentenza mostruosa e politica”, sostiene l’ex premier. “Sono dunque passati 20 anni da quando decisi di scendere in campo. Allora dissi che lo facevo per un Paese che amavo; lo amo ancora questo Paese, nonostante l’amarezza di questi anni e l’indignazione di questa ultima sentenza paradossale perché io non commesso alcun reato. Io non sono colpevole di alcunché; io sono innocente; io sono assolutamente innocente”.

Berlusconi ha chiamato il partito e gli italiani alla reazione, ma non ha ritirato i suoi ministri dal governo. Poi ha attaccato la magistratura: “Si è trasformata in un contropotere dello Stato in grado di condizionare il potere legislativo e ed esecutivo con la missione di realizzate per via giudiziaria il socialismo. Siamo diventati una democrazia dimezzata alla mercé di una magistratura politicizzata che, unica fra Paesi civili, gode di una totale irresponsabilità e immunità”. Lo afferma Silvio Berlusconi nel videomessaggio diffuso in serata”.

Berlusconi contro i suoi avvocati: ricorso non autorizzato

Silvio Berlusconi ROMA -- Regna una grande confusione nell'entourage di Berlusconi. Dove aver presentato un ricorso in ...

La giunta: via libera alla decadenza di Berlusconi

Andrea Augello ROMA -- Come previsto la Giunta per le Immunità del Senato ha respinto la relazione ...