iscrizionenewslettergif
Esteri

Putin: le armi chimiche le hanno usate i ribelli

Di Redazione12 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente russo Vladimir Putin

Il presidente russo Vladimir Putin

MOSCA, Russia — “Non c’è dubbio che sia stato usato gas in Siria, ma ci sono ragioni per ritenere che non sia stato fatto dall’esercito siriano ma le forze dell’opposizione per provocare un intervento di potenze straniere che, così, si allineerebbero con i fondamentalisti”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un’intervista rilasciata al New York Times.

A 24 ore dal discorso alla nazione del presidente americano Barack Obama, il leader russo sceglie il quotidiano liberal per rivolgersi a Washington e agli americani e presentare la sua versione dei fatti sulla Siria.

L’atteggiamento di Putin è rivolto alla cautela. Spiegando come siano stati i ribelli a usare le armi chimiche, Putin spiega che la Russia “non sta proteggendo il governo siriano ma la normativa internazionale”.

E mette in guardia sulle conseguenze di un potenziale attacco americano contro Damasco, che sarebbe, senza l’appoggio dell’Onu, un “atto di aggressione”.

“Un attacco alla Siria si tradurrebbe in ulteriori vittime innocenti e in una escalation, potenzialmente ampliando il conflitto al di fuori dei confini della Siria. Aumenterebbe le violenze e causerebbe una nuova ondata di terrorismo. Metterebbe in pericolo gli sforzi multilaterali per risolvere il problema del nucleare iraniano e il conflitto israelo-palestinese, oltre a destabilizzare ulteriormente il Medio oriente e il Nord Africa”.

Pinochet usava le canzoni di Iglesias come tortura

Julio Iglesias SANTIAGO, Cile -- Per torturare gli oppositori al regime di Pinochet utilizzavano canzoni di Julio ...

Armi chimiche, Siria: gli Usa smettano di armare i ribelli

Il presidente siriano Bashar Assad DAMASCO, Siria -- "Gli Usa smettano di armare i ribelli e la Siria consegnerà tutto ...