iscrizionenewslettergif
Esteri

Siria: Obama apre alla proposta russa (video)

Di Redazione11 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Barack Obama nel suo discorso alla nazione

Barack Obama nel suo discorso alla nazione

WASHINGTON, Usa — Segnali di distensione. Ieri sera, nel suo discorso alla Nazione, sulla questione siriana, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha concesso aperture alla proposta russa che chiede ad Assad di consegnare il suo arsenale chimico alla comunità internazionale.

Nel suo discorso in diretta tv, Obama ha difeso i princìpi di un intervento contro il regime siriano ma ha ammesso: “La proposta russa potrebbe evitare l’attacco”.

Oggi a Ginevra la commissione d’inchiesta sulla Siria presenta il suo rapporto sul massacro di Qousseir. Al Cairo, intanto, riunione straordinaria della Lega araba. Stamane Letta interverrà alla Camera durante una mozione sulla crisi siriana.

“Alla diplomazia serve ancora tempo per trattare – ha spiegato Obama -. A volte le risoluzioni e le condanne non sono sufficienti per fare cambiare le cose. Ma la diplomazia merita ancora tempo”.

Intanto la Siria è pronta a mostrare le sue armi chimiche e a cessarne la produzione. Lo afferma il ministro degli Esteri siriano Walid Muallim. “Siamo pronti ad annunciare dove si trovano le armi chimiche, a cessarne la produzione e a mostrarne le strutture ai rappresentanti della Russia, di altri Paesi e delle Nazioni Unite”, ha detto Muallim secondo quanto riporta l’agenzia russa Interfax. “La nostra adesione all’iniziativa russa – ha aggiunto – ha lo scopo di cessare di avere armi chimiche”.

Siria, via le armi chimiche: proposta russa allenta la tensione

Il presidente siriano Bashar Assad DAMASCO, Siria -- Togliere le cartucce ad Obama, davanti al resto del mondo, e al ...

Pinochet usava le canzoni di Iglesias come tortura

Julio Iglesias SANTIAGO, Cile -- Per torturare gli oppositori al regime di Pinochet utilizzavano canzoni di Julio ...