iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo attacca Pd e Pdl: il vostro tempo è finito

Di Redazione11 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Beppe Grillo

Beppe Grillo

ROMA — La prima sfuriata di settembre. Il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo è tornato ad attaccare Pd e Pdl dopo che ieri i parlamentari del Movimento erano stati apostrofati in malo modo dai colleghi della maggioranza alla richiesta di espulsione per i delinquenti.

“Il vostro tempo è finito, è questione di mesi e voi lo sapete – ha scritto Grillo sul suo blog – per questo reagite come un qualunque ladruncolo sorpreso con le mani nel sacco. Ieri sembravate tonni dentro una tonnara”.

“Noi siamo i moralisti del c…o, quelli che hanno rifiutato i rimborsi elettorali, che si sono tagliati gli stipendi, che hanno rinunciato alle auto blu. Noi siamo i moralisti del cazzo che non vogliono condannati in Parlamento, che mantengono la parola data agli elettori, gli unici a votare alla Camera per la decadenza del Porcellum” ha proseguito Grillo.

“Noi siamo i moralisti del c…o che hanno votato contro l’acquisto dei cacciabombardieri F35 – prosegue – che hanno chiesto il ritiro delle nostre truppe dall’Afghanistan. Noi siamo i moralisti del c…o che hanno chiesto conto alla Rai del miliardo di euro dato a cinque società esterne delle quali non viene reso noto neppure il nome. Noi siamo i moralisti del cazzo che vogliono restituire al Parlamento il suo ruolo che è espropriato dal governo con i decreti legge”.

“I nominati del Pdl e del Pdmenoelle si sono indignati. È un paradosso che invece di accompagnare alla porta Berlusconi, un delinquente condannato in via definitiva, i nominati dai capibastone del pdmenoelle e dal truffatore fiscale, volessero buttare fuori noi, i cosiddetti moralisti (del c..o). Siamo fieri di esserlo”, conclude Beppe Grillo in un post in cui chiede “il voto subito e via i delinquenti dal Parlamento”.

Berlusconi: rispunta la richiesta di grazia

Silvio Berlusconi ROMA -- Parola d'ordine prendere tempo. Si spiega così la decisione del Pdl di sotterrare ...

Uno 007 infiltrato nel Copasir? Stucchi smentisce

Giacomo Stucchi, presidente del Copasir ROMA -- "Nei giorni scorsi è apparso su un organo di stampa nazionale un articolo ...