iscrizionenewslettergif
Politica

Crisi di governo: Napolitano frena, il Pdl no

Di Redazione6 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi

Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi

ROMA — “Il presidente Napolitano conserva fiducia nelle ripetute dichiarazioni di Berlusconi in base alle quali il governo continua ad avere il suo sostegno”. Così il Capo dello Stato cerca di placare gli animi della politica a pochi giorni dalla possibile decadenza da senatore di Silvio Berlusconi che, di fatto, metterebbe fine al governo Letta.

Il Colle frena qualsiasi salto nel buio, precisando che allo studio non c’è alcuno scenario alternativo in caso di fine delle larghe intese. “L’insorgere di una crisi – spiega Napolitano – precipiterebbe il Paese in gravissimi rischi”.

Sono parole, quelle di Napolitano, sull’onda delle quali dalle parti del Nazareno, quartier generale del Pd, ieri si è cominciato a escludere l’eventualità di un Letta bis. Ovvero: si va avanti con questa compagine.

Ma il Pdl è deciso a seguire la linea dura: “Vedo l’avvicinarsi di un momento di crisi” ha spiegato questa mattina il capogruppo del Pdl al Senato, Renato Schifani. Il quale preannuncia come i senatori pidiellini siano pronti all’opposizione ma che, in caso di rottura, sia meglio tornare alle urne perchè “un governo raccogliticcio d’aula, con pezzi di gruppi parlamentari racimolati qua e là, «non troverebbe intesa su nulla”.

Lombardia: pronta una legge contro le slot-machine

In arrivo una legge regionale contro le slot machines MILANO -- La Regione Lombardia è pronta per varare la sua prima legge di contrasto ...

Bergamo, candidato sindaco: il Pdl pensa a Bombassei

Alberto Bombassei BERGAMO -- Il candidato del centrodestra a sindaco di Bergamo potrebbe essere Alberto Bombassei. E' ...