iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl, prevale la linea dura: il governo traballa

Di Redazione4 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA — La data del 9 settembre si avvicina e sale decisamente la tensione fra le forze politiche, nella fattispecie Pdl e Pd, che sostengono il governo Letta. Fortemente irritato dalla posizione di stallo per la questione della decadenza in Senato, Silvio Berlusconi è tornato sul piede di guerra.

E così dopo l’ennesima riunione ad Arcore con i fedelissimi il Cavaliere è uscito pronto a mettere in discussione la tenuta del governo nel momento in cui il Partito Democratico scegliesse di votare in Giunta al Senato la sua decadenza.

I tempi corrono e le trattative portate avanti dalle cosiddette colombe non sembrano approdare ai risultati sperati. L’ex premier pare ormai incontenibile di fronte all’atteggiamento definito “irresponsabile e provocatorio” del Pd ma soprattutto per il silenzio dietro cui si è trincerato il presidente Giorgio Napolitano.

Agli uomini più fedeli Berlusconi aveva confidato ormai da tempo di non aspettarsi nulla dal Capo dello Stato: “Se avesse voluto – è stato il ragionamento – di occasioni per intervenire Napolitano ne ha avute molto nel corso di questi mesi”.

Napolitano finora ha seguito con attenzione le fibrillazioni del quadro politico, evitando di intervenire e richiamando tutti alla nota diffusa il 13 agosto. Ma finora non è parso disponibile a passi verso il leader del Pdl che mettano in discussione le sentenze di altri organi dello Stato.

“Chiediamo al Pd delle risposte precise, se ci sono il governo va avanti sennò non possiamo più stare insieme” ha spiegato Altero Matteoli lasciando la riunione dei senatori del Pdl. A chi gli chiede se il Governo chiuderà la sua durata con la decadenza del cavaliere, Matteoli ha risposto: “Per forza”.

L’altro Pd: Bersani accolto con ovazioni a Genova

Pierluigi Bersani GENOVA -- Sala gremita ieri sera alla festa democratica nazionale in corso a Genova, per ...

E ora vogliono tassare anche l’e-commerce

E ora vogliono tassare anche l'e-commerce MILANO — Un “pedaggio” sull’e-commerce per ristabilire una leale concorrenza tra negozi tradizionali e venditori ...