iscrizionenewslettergif
Politica

L’altro Pd: Bersani accolto con ovazioni a Genova

Di Redazione4 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluigi Bersani

Pierluigi Bersani

GENOVA — Sala gremita ieri sera alla festa democratica nazionale in corso a Genova, per l’arrivo di Pierluigi Bersani. L’ex segretario del Pd, assediato da giornalisti e cameraman, non ha rilasciato dichiarazioni.

Sul paco Bersani è stato accolto da una standing ovation. “L’operazione Franceschini-Renzi non mi convince, non ha contenuti”, ha detto. “Negli ultimi tempi – ha spiegato – ho sentito trattare la sinistra come fosse un abbellimento della destra, invece ha una sua visione. La sinistra non deve diventare una componente ma è il lievito dell’idea del Pd”.

Poi sul governo: “Siamo leali verso questo governo, Enrico Letta sta facendo più del possibile e non se l’è cercata lui”.

“Non possiamo solo organizzare tifoserie e plebisciti senza contenuti”, ha aggiunto . “Davanti al PD non metto Bersani e non si possono mettere nè Renzi, nè Cuperlo, nè altri”. “Le riforme che ho fatto quando ero al governo avevano tutte una piegatura verso le giovani generazioni”, ha risposto all’intervistatore che gli faceva notare come la platea fosse in prevalenza di spettatori maturi.

“Le riforme devono essere orientate sui giovani ma spesso si urta su cose antiche. Non bastano gli slogan. Fioroni ha fatto una curva sovietica sul candidato unico ma ce ne sono 4-5, e che si verifichi una maggioranza ed un minoranza o anche più minoranze, è tutta salute”.

Bruni: nessuna incompatibilità per Mantovani

Il vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani MILANO -- La Giunta per le elezioni del Consiglio regionale, presieduta dal bergamasco Roberto Bruni, ...

Pdl, prevale la linea dura: il governo traballa

Silvio Berlusconi ROMA -- La data del 9 settembre si avvicina e sale decisamente la tensione fra ...