iscrizionenewslettergif
Politica

Pd: Franceschini apre a Renzi. Grillo attacca le feste dem

Di Redazione3 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Matteo Renzi

Matteo Renzi

GENOVA — Sono giorni di grande fermento dentro il Pd, dopo la candidatura (non ancora ufficializzata) di Matteo Renzi alla guida del partito. “Se come ha detto in questi giorni, Matteo Renzi lavorerà per innovare e unire, e non per dividere, sono pronto a votare per lui” ha detto Dario Franceschini, parlando alla Festa democratica nazionale in corso a Genova.

“Quando in squadra ci sono dei talenti – ha detto Franceschini – i talenti vanno utilizzati. E Matteo è un talento”.

Intanto però scoppia una nuova grana per le feste del partito. A sollevarla Beppe Grillo. “C’è un pezzo di Italia – si legge nel blog del leader del Movimento 5 stelle – che non si preoccupa per l’Iva. È il piccolo esercito di baristi, ristoratori, commercianti delle Feste dem” che non paga l’Iva.

Immediata la replica del Pd che definisce l’attacco “un autogol. Le feste – viene spiegato – non sono una azienda: per chi le organizza l’Iva è un costo. Quando acquistiamo qualsiasi materiale paghiamo l’Iva senza poterla scaricare”.

Maroni: congresso federale della Lega entro Natale

Roberto Maroni MILANO -- Sarà il congresso che si terrà prima di Natale a decidere il successore ...

Bruni: nessuna incompatibilità per Mantovani

Il vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani MILANO -- La Giunta per le elezioni del Consiglio regionale, presieduta dal bergamasco Roberto Bruni, ...