iscrizionenewslettergif
Esteri

Attacco alla Siria: il niet della Russia

Di Redazione2 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La portaerei americana Nimitz

La portaerei americana Nimitz

MOSCA, Russia — Sale la tensione internazionale per il previsto attacco degli Stati Uniti alla Siria che trova la netta opposizione della Russia e della Cina.

Mosca dubita delle prove fornite dagli Usa sull’uso di armi chimiche da parte di Damasco: “Ci hanno mostrato alcuni materiali che non contengono nulla di concreto e che non ci convincono. Non ci sono né mappe geografiche né nomi. Inoltre ci sono molte incongruenze, restano moltissimi dubbi” ha precisato il ministro degli Esteri russo Lavrov.

“Non ci sono fatti, ci sono semplicemente dichiarazioni che loro sanno per certo”, ha aggiunto Lavrov. “E quando voi chiedete delle conferme più dettagliate – ha proseguito – loro dicono che è tutto segreto e che per questo non possono farci vedere: vuol dire che non vi sono elementi per la cooperazione internazionale”. “Anche quello che ci hanno fatto vedere in precedenza e ultimamente i nostri partner americani, come pure quelli britannici e francesi, non ci convince assolutamente”.

“Russia e Cina sono esclusivamente per soluzioni diplomatiche e sono contrarie al ritorno al linguaggio degli ultimatum e alla rinuncia del negoziato”, ha detto il capo della diplomazia russa in merito alla crisi siriana, ma ricordando anche altri dossier caldi come quelli iraniano e nordcoreano.

Usa, l’attacco alla Siria slitta dopo il 9 settembre

Barack Obama WASHINGTON, Usa -- L'attacco alla Siria, se mai ci sarà, slitta dopo il 9 settembre. ...

Test missilistico Usa-Israele nel Mediterraneo

La flotta americana verso la Siria TEL AVIV, Israele -- All'inizio aveva negato. Poi nel pomeriggio è arrivata la conferma che ...