iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Inchiesta Ligresti: sequestrati 250 milioni di euro

Di Redazione12 agosto 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Ligresti

Salvatore Ligresti

ROMA — La Guardia di Finanza sta eseguendo in queste ore un sequestro preventivo di beni per oltre 250 milioni di euro riferibili alla famiglia Ligresti.

Secondo quanto trapelato, il provvedimento riguarda alberghi di lusso, complessi immobiliari, conti correnti e polizze assicurative ed è stato emesso dal Gip di Torino Silvia Salvatori.

Il maxi sequestro è stato disposto nell’ambito dell’inchiesta “Fisher Lange”, l’indagine che ha portato il 17 luglio scorso all’arresto dell’intera famiglia Ligresti e di alcuni ex top manager di Fondiaria Sai con le accuse di falso in bilancio aggravato e manipolazione del mercato.

La misura cautelare è scattata in conseguenza dei nuovi accertamenti svolti dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria di Torino, coordinati del procuratore aggiunto Vittorio Nessi e dal sostituto Marco Gianoglio.

Secondo le stime delle Fiamme Gialle, il totale dei beni sequestrati (251,6 milioni) e riferibili alla Fondiaria Sai, alla famiglia Ligresti e agli altri ex manager arrestati, corrisponde al profitto illecitamente ottenuto attraverso i reati commessi dagli arrestati.

Giro di vite alla violenza sulle donne: ecco cosa cambia

Stop alla violenza sulle donne ROMA -- Un decreto in soli 12 articoli per dare un giro di vite alla ...

Sardegna: traghetto in manovra urta la banchina

Traghetto in manovra urta la banchina CARLOFORTE -- Sono stati attimi di paura quelli vissuti dai passeggeri di un traghetto della ...