iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Berlusconi, bufera sul giudice Esposito

Di Redazione7 agosto 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Al centro, il giudice Antonio Esposito tra Anna Maria Cancellieri e Giorgio Santacroce

Al centro, il giudice Antonio Esposito tra Anna Maria Cancellieri e Giorgio Santacroce

ROMA — Prima ha rilasciato molto inopportunamente un’intervista al Mattino di Napoli, dichiarando che Silvio Berlusconi sapeva della rete di società off-share al centro del processo Mediaset e quindi anticipando le motivazioni della sentenza di condanna da lui emessa. Poi ha negato il contenuto dell’intervista ma il giornale ha messo in onda il contenuto audio. E’ bufera sul giudice  Antonio Esposito, presidente del collegio della Cassazione che ha condannato a 4 anni di reclusione Silvio Berlusconi.

E mentre giù qualcuno dentro il Pdl parla di sentenza da annullare, il giudice è finito nel ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri che gli ha chiesto conto dell’improvvida intervista.

“Il testo dell’intervista da pubblicare, inviatomi dal giornalista del Mattino, dopo il colloquio telefonico, via fax, alle ore 19.30 del 5 agosto 2013 – afferma Esposito in una nota – è stato manipolato con l’inserimento, da parte del giornalista, dapprima della seguente domanda (mai rivoltami): ‘Non è questo il motivo per cui si è giunti alla condanna? E quale è allora?’. E poi della seguente risposta (mai da me data): ‘Noi potremmo dire: tu venivi portato a conoscenza dei quel che succedeva. Non è che tu non potevi non sapere perché eri il capo. Teoricamente, il capo potrebbe non sapere. No, tu venivi portato a conoscenza di quello che succedeva. Tu non potevi non sapere, perché Tizio, Caio e Sempronio hanno detto che te lo hanno riferito. E’ un po’ diverso dal ‘non poteva non sapere'”.

Solo che poco dopo il quotidiano, per provare la sua buona fede e professionalità, ha messo online l’audio della intervista, e le cose non sono esattamente come dice il giudice.

 

Idea Pdl Bergamo: 12mila firme per referendum sulla giustizia

Il coordinatore del Pdl di Bergamo Angelo Capelli BERGAMO -- Dodicimila firme da raccogliere da qui al 15 di settembre per due referendum ...

Regione: Capelli nel Comitato per la montagna

Angelo Capelli MILANO -- Il consigliere regionale bergamasco del Pdl, nonché coordinatore provinciale, Angelo Capelli è stato ...