iscrizionenewslettergif
Politica

Cattolici contro Monti: Scelta Civica rischia il ko

Di Redazione1 agosto 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Monti

Mario Monti

ROMA — Le sue competenze professionali come economista sono indiscutibili. Ma la sensazione netta è che Mario Monti, fondatore di Scelta Civica, non si trovi proprio a suo agio nei panni del leader politico.

Ieri sera, in un a drammatica assemblea terminata a notte fonda, si è rischiato il patatrac dentro un partito che, dopo essere andato sotto le attese alle elezioni politiche è in forte caduta di consensi.

Monti nella riunione ha subito una serie “attacchi feroci” da parte dell’ala cattolica del partito, dopodiché ha sbottato: si è detto “disgustato e profondamente amareggiato dalla mancanza di fiducia dimostrata verso di lui, e ha chiesto al notaio di ratificare le sue dimissioni.

Provvidenziale l’intervento di Alberto Bombassei, imprenditore della Brembo, che ha fermato il Professore sulla porta prima che si consumasse la definitiva separazione, con conseguente fine del partito, e lo ha invitato a ritirare le dimissioni.

Gli attacchi dell’ala cattolica, riferisce chi era presente nella sede di via Poli, hanno avuto nel mirino la decisione di Monti di spostare Andrea Olivero da coordinatore politico per affidargli l’incarico di formare un gruppo di lavoro che porti, in settembre, a un documento di nuovo indirizzo di “Scelta Civica”.

Anche perché, è il ragionamento di chi è vicino all’ex premier, “se non decidiamo dove e come andare il partito così com’è non va”.

La decisione di Monti è stata interpretata come un pretesto per destituire Olivero. I cattolici sono insorti. Alla fine tutto è rientrato. Ma “Monti sente che una parte del partito, quella cattolica, gli ha voltato le spalle” confessa a denti stretti uno dei presenti. “Ma l’addio è solo questione di tempo”, spiega chi ha parlato con il Professore.

Coppi: Berlusconi va assolto. Oggi la sentenza

berlusconi ROMA -- Severa, dura con il pubblico ministero, ma nel merito, senza debordare nella politica-spettacolo. ...

Regione: la Terzi presenta il bilancio dei 100 giorni

Roberto Maroni, Lara Magoni e Claudia Terzi MILANO -- Sarà l'assessore bergamasco Claudia Maria Terzi a presentare domani a Milano i risultati ...