iscrizionenewslettergif
Alessandro Sorte

Lega-Pdl insieme per nuovo progetto politico

Di Alessandro Sorte15 luglio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il risultato ottenuto dal centrodestra alle ultime amministrative deve far riflettere. Serve un nuovo progetto politico, presente sul territorio e vicino alle istanze dei cittadini. La sinistra si è dimostrata ancora una volta più forte in quanto più radicata, ed è evidente che il risultato del centrodestra è ancora legato alla figura del presidente Berlusconi, come dimostrato alle ultime elezioni nazionali.

È chiaro che abbiamo bisogno di cambiare rotta, di riconquistare la fiducia del nostro elettorato che – nell’ultimo anno – ha scelto l’astensionismo. Condivido quindi la posizione del sindaco di Pavia, Cattaneo, che propone un nuovo progetto politico per il Pdl, assieme alla Lega Nord. Credo infatti che – ad oggi – l’unico modo per risolvere i problemi legati al nostro territorio, sia la realizzazione di un disegno politico che veda come protagonisti i soggetti più preparati e più meritevoli del Popolo della Libertà e della Lega Nord.

Anche la Lega, come il Pdl ha bisogno di un rinnovamento. I problemi del Nord e le istanze da portare avanti sono cambiate rispetto a 20anni fa. Il fatto che nell’ultimo anno nel nord Italia, motore del Paese,abbiano chiuso il 7 per cento delle imprese lascia sgomenti, difficile pensare ad un cambio di rotta senza un deciso cambio delle politiche, la nostra economia non si risolleverà da sola con una pressione fiscale reale cheha raggiunto il 68,3 per cento dell’utile lordo (in Svizzera è il 30,2).Dobbiamo tornare a proporre soluzioni concrete all’Italia che lavora e produce: il lavoro e la tutela delle nostre aziende devono essere la nostra priorità.

Dobbiamo dunque ripartire da un nuovo progetto sul modello Cdu–Csu tedesco, con protagonisti due persone di esperienza come il presidente Berlusconi e Roberto Maroni. Ricordo che la coalizione guidata da Maroni alle scorse elezioni regionali in Lombardia ha preso un numero in percentuale maggiore di voti rispetto al dato nazionale del centrodestra e che l’alleanza Pdl–Lega guida con successo ben tre Regioni chiave.

Mi rendo conto che questa mia proposta embrionale troverà più pareri negativi che positivi e che oggi probabilmente non è ancora realizzabile, ma ritengo che la nascita di un nuovo progetto, che potremmo chiamare “Popolo del Nord”, sia il punto di partenza e forse l’unica risposta per realizzare in futuro una proposta politica davvero vicina ai cittadini e al nostro territorio. Il Nord infatti per efficienza e produttività è vicino agli stati economicamente più forti dell’Europa, ma sta pagando il prezzo di una crisi senza precedenti. Per questo dobbiamo lavorare per vincere questa sfida facendo sentire il peso di un Nord produttivo che cerca il riscatto.

Alessandro Sorte

I miei primi 100 giorni in Regione

Il Pirellone sede del consiglio regionale della Lombardia Nutrita partecipazione ieri martedì sera al convegno organizzato presso la Cassa Rurale di Treviglio, dal ...

Dalle Regione soldi per gli ospedali

Alessandro Sorte L'approvazione del Piano Straordinario per l'ammodernamento delle strutture sanitarie lombarde rappresenta un importante traguardo. Grazie ...