iscrizionenewslettergif
Bergamo

Università di Bergamo, sospeso lo stato di agitazione

Di Redazione11 luglio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'Università di Bergamo

L’Università di Bergamo

BERGAMO — Si sono riunite oggi presso la Prefettura di Bergamo la parte sindacale rappresentata da Flc Cgil, Cub Sur e Rsu Ateneo e la parte pubblica dell’Università degli Studi di Bergamo rappresentata dal rettore Stefano Paleari, dal prorettore delegato ai rapporti con il personale tecnico amministrativo Giancarlo Maccarini e direttore generale vicario William Del Re.

L’incontro aveva l’obiettivo di esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione alla presenza del Prefetto dopo la proclamazione dello stato di mobilitazione da parte delle rappresentanze sindacali per la mancata approvazione della pre-intesa per l’anno 2013.

Le parti hanno condiviso i contenuti della pre-intesa del contratto integrativo per l’anno 2013, sottoscritta il 19 giugno, e hanno raggiunto l’accordo di incontrarsi, prima del consiglio di amministrazione previsto per il 24 settembre, per stendere una relazione/verbale di chiarimento dei contenuti della pre-intesa al fine di rispondere ai rilievi effettuati e di consentire una lettura completa da parte del cda, che tolga ogni possibile dubbio e favorisca la ratifica da parte dello stesso.

La parte sindacale, in vista dell’incontro, sospende lo stato di agitazione.

Lombardia, 30mila piccole imprese a rischio chiusura

Trentamila piccole imprese a rischio chiusura nei prossimi 6 mesi in Lombardia BERGAMO -- Sono oltre 30mila le piccole aziende lombarde che rischiano di chiudere entro i ...

Sindrome di Rett: appello di Garattini per le bimbe

Lo scienziato bergamasco Silvio Garattini direttore dell'Istituto Mario Negri BERGAMO -- "Aiutiamo le bambine affette dalla sindrome di Rett e le loro famiglie". E ...