iscrizionenewslettergif
Politica

Caso Mediaset, bagarre in aula: parlamento bloccato

Di Redazione10 luglio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Senatori grillini tolgono la giacca in segno di protesta

Senatori grillini tolgono la giacca in segno di protesta

ROMA — Dopo la richiesta di udienza lampo per la Cassazione, per giudicare il ricorso al processo Mediaset presentato dai legali di Silvio Berlusconi che rischia l’interdizione dalla politica e i lavori sociali, il Pdl è in rivolta e difende a spada tratta il suo leader.

Oggi, su richiesta del Pd, sono stati sospesi i lavori alla Camera. La qual cosa ha fatto infuriare il Movimento 5 stelle che dai bachi dell’opposizione ha gridato ai democratici “bravi, bravi, buffoni, buffoni”.

Durante i cori da stadio, alcuni deputati grillini sono andati ai piedi dei settori dove siede il Pd. Ne è scoppiato un violento un alterco tra Piero Martino del Pd ed un deputato del M5S. Martino gli ha lanciato addosso dei fogli ed é scattata la baruffa, con i commessi che hanno faticato non poco a separare. Alla presidente Laura Boldrini non è rimasto altro che sospendere la seduta.

Vibranti proteste del Movimento 5 stelle anche in Senato. Il capogruppo Vittorio Crimi ha annunciato che in segno di protesta i senatori del M5S si sarebbero tolti la giacca e la cravatta perché il “senato è stato esautorato dal suo ruolo”. E’ così è stato. Nonostante gli inviti del presidente Grasso, i grillini hanno abbandonato l’aula.

“Se dovesse arrivare un ‘no’ sulla richiesta di moratoria dei lavori parlamentari capiremo che non c’è un governo di coalizione”, ha detto Daniela Santanchè questa mattina ai microfoni di “24 Mattino” su Radio 24, anticipando l’annuncio dei capigruppo alla Camera e al Senato del Pdl di chiedere una sospensione dei lavori dell’aula e delle commissioni.

“Far cadere un governo – ha aggiunto Santanchè – non è un’azione politica, è una conseguenza di un’azione politica”.

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi intanto cerca di gettare acqua sul fuoco. L’anticipo della sentenza della Cassazione “non mette a rischio la maggioranza ma la democrazia in questo Paese. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro e andiamo avanti”.

Processo Mediaset: udienza lampo allontana la prescrizione

Silvio Berlusconi ROMA -- La velocità con cui è stata fissata l'udienza ha stupito gli avvocati della ...

Grillo a Napolitano: Italia sta per saltare per aria

Beppe Grillo nella conferenza stampa oggi in Senato ROMA -- "Ho ringraziato Napolitano per la gentile accoglienza e per la sollecitudine. Gli ho ...