iscrizionenewslettergif
Politica

Processo Mediaset: udienza lampo allontana la prescrizione

Di Redazione9 luglio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA — La velocità con cui è stata fissata l’udienza ha stupito gli avvocati della difesa. E’ arrivato stamani in Cassazione il ricorso presentato dai legali di Silvio Berlusconi contro la condanna a quattro anni di reclusione per frode fiscale e a cinque di interdizione dai pubblici uffici nel processo Mediaset. E subito la data dell’udienza è stata fissata il 30 luglio prossimo davanti alla sezione feriale della suprema corte.

E’ stato così scongiurato il rischio che il reato cadesse in prescrizione, anche di una sola parte delle accuse. Insieme a Berlusconi sono imputati il produttore cinematografico egiziano Frank Agrama e due ex manager Mediaset. L’Agenzia delle Entrate si è costituita parte civile.

L’udienza sarà pubblica. Il ricorso presentato dai legali è contro il verdetto emesso lo scorso 8 maggio dalla corte d’appello di Milano.

“Non ho mai visto un’udienza fissata con questa velocità: sono esterrefatto, sorpreso e amareggiato perché in questo modo si comprimono i diritti della difesa” ha affermato Franco Coppi, difensore di Berlusconi, appresa la notizia dell’udienza lampo.

Regione: Ambrosoli accusa e Maroni se ne va

Dopo le accuse di Ambrosoli, Maroni si alza e esce dall'aula MILANO -- Di stare a sentire le accuse di Ambrosoli proprio non ne poteva più. ...

Caso Mediaset, bagarre in aula: parlamento bloccato

Senatori grillini tolgono la giacca in segno di protesta ROMA -- Dopo la richiesta di udienza lampo per la Cassazione, per giudicare il ricorso ...