iscrizionenewslettergif
Politica

Province, Pirovano: serve una riforma condivisa

Di Redazione4 luglio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano

Il presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano

BERGAMO — “La Corte Costituzionale ha confermato quanto ho sempre sostenuto, ovvero che la riforma del sistema istituzionale non è materia che si possa disciplinare con un decreto legge”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano, commentando questa mattina la sentenza con cui la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della riforma delle Province contenuta nel decreto “Salva Italia” e il loro riordino.

“Questa mattina nel corso della riunione delle Province lombarde, sia io che i miei colleghi ci siamo detti disponibili allo studio di una riforma seria che riguardi tutti i livelli istituzionali e che non risponda a facili demagogie ma solo al reale interesse dei cittadini” ha continuato Pirovano.

“Perché questo avvenga è fondamentale un confronto a partire dal basso, dai territori e dalle loro istanze, per una riforma condivisa a tutti livelli” conclude il presidente della Provincia di Bergamo.

Stucchi: senza riforme la flessibilità Ue non serve

Giacomo Stucchi ROMA -- "L’annuncio dell’Ue di una maggiore flessibilità per i Paesi usciti dalla procedura di ...

Stucchi: il governo teme il ribaltone

Giacomo Stucchi ROMA -- “L’incontro tra il presidente del Consiglio, esponenti del governo e i ...