iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi: non ci immoliamo sull’altare del “rigorismo”

Di Redazione25 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

ROMA — “Nessuno chiede miracoli, tanto più in una situazione economicamente difficile qual è quella che viviamo da due o tre anni, ma proprio per questa ragione la prima cosa da fare, è quella di invertire subito la tendenza con cose concrete”. Così in una nota il senatore bergamasco delle Lega Nord e presidente del Copasir Giacomo Stucchi.

“Il balletto su Iva, Imu, riforma del lavoro e quant’altro – continua l’esponente leghista – non serve a niente. Dinanzi a questi problemi serve un governo con un piglio deciso, che faccia valere le nostre ragioni a Bruxelles e che dica una volta per tutte che senza il taglio della tasse si muore e che noi – conclude Stucchi – non abbiamo nessuna intenzione di immolarci sull’altare del rigorismo europeo”.

Regione: stop a nuovi centri commerciali in Lombardia

Il consiglio regionale della Lombardia MILANO -- Via libera dal Consiglio regionale lombardo alla legge che prevede la sospensione fino ...

Locatelli si ritira: la Lega a Belotti o alla Bordogna

Stefano Locatelli, sindaco di Chiuduno, ha deciso di ritirare la sua candidatura alla segreteria della Lega di Bergamo BERGAMO -- E alla fine sarà un confronto a due. A giocarsi la segretaria della ...