iscrizionenewslettergif
Politica

Ruby: Berlusconi condannato a 7 anni e interdizione a vita

Di Redazione24 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

MILANO — Silvio Berlusconi è stato condannato in primo grado a 7 anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici nel processo Ruby che lo vede imputato per concussione e prostituzione minorile.

La sentenza è arrivata pochi istanti fa. La pubblica accusa aveva chiesto 6 anni di reclusione e altrettanti d’interdizione. La difesa, l’assoluzione.

I giudici della quarta sezione penale del tribunale di Milano da oltre 7 ore di camera di consiglio hanno la sentenza di condanna nei confronti dell’ex premier.

Kharima el Maroug, in arte Ruby, sarebbe partita per il Messico con il compagno Luca Risso in vacanza. Secondo quanto appreso, la coppia sarebbe già dovuta partire una settimana fa ma ha dovuto procrastinare la partenza per motivi legati al volo.

Berlusconi non era in aula. C’erano entrambi i suoi avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo.

“E’ una vergogna, è una sentenza politica che con la giustizia non ha niente a che fare”, ha detto l’esponente del Pdl Daniela Santanché uscendo dal Palazzo di Giustizia. Santanché ha negato che possano esserci ripercussioni sul Governo. “La giustizia e il Governo sono cose diverse – ha spiegato – se il Governo fa le cose che servono il nostro sostegno è senza se e senza ma”. Santanché ha negato anche l’ipotesi che la sentenza possa essere la fine dell’esperienza di Berlusconi politico.

“Sono scioccata non mi hanno creduto, non ci hanno creduto, io ho detto la verità e se mi chiamano di nuovo ripeterò quello che ho sempre raccontato”. Lo ha detto all’Ansa Marysthelle Polanco, una delle ‘olgettine’ più vicine a Silvio Berlusconi, che ha sempre difeso. Polanco é uno dei testimoni per i quali è stata disposta la trasmissione degli atti alla Procura affinché valuti la presunta falsa testimonianza resa durante il dibattimento.

Un piccolo gruppo, composto da una decina di manifestanti, radunato davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, ha accolto con applausi e grida di esultanza la notizia della condanna di Berlusconi. Alcuni di loro hanno intonato l’inno d’Italia. L’esponente del Pdl Daniela Santanché è stata accolta da fischi e insulti da parte dei manifestanti, che hanno gridato “vergogna” quando è uscita dal tribunale. Davanti al Palazzo di Giustizia si sono radunati anche alcuni esponenti del Movimento Cinque Stelle, che hanno esposto la bandiera della forza politica.

Nubifragi: la Lega chiede lo stato di emergenza

Giacomo Stucchi BERGAMO -- I nubifragi che da marzo a maggio hanno inondato la pianura padana rischiano ...

Berlusconi: ero convinto che mi assolvessero

Silvio Berlusconi condannato al processo Ruby MILANO -- "Ero veramente convinto che mi assolvessero sottolinea Silvio Berlusconi in una nota - ...