iscrizionenewslettergif
Bergamo

Finanza: in Bergamasca tasse evase per 124 milioni

Di Redazione24 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli uomini della Guardia di finanza in azione

Gli uomini della Guardia di finanza in azione

BERGAMO — Nei primi cinque mesi di quest’anno, la lotta all’evasione fiscale messa in campo dalla Guardia di Finanza di Bergamo ha portato all’accertamento di 124 milioni di euro di imponibile sottratto indebitamente a tassazione, nonché violazioni Iva per 32,7 milioni.

Sono i dati resi noti dal Comando provinciale delle fiamme gialle stesse, che si prepara a festeggiare il 239esimo anniversario della fondazione del Corpo.

Secondo quanto reso pubblico, nello stesso periodo sopra indicato, in materia di scontrini/ricevute fiscali sono stati eseguiti 1380 controlli e riscontrate 410 irregolarità, con una percentuale di circa il 30 per cento. Per tali violazioni sono state inoltrate 27 proposte di chiusura per altrettante attività commerciali.

Sono stati sequestrati 213 kg. di sostanze stupefacenti ed arrestati 20 responsabili; 119 le persone denunciate, di cui 13 tratte in arresto, per reati contro la Pubblica Amministrazione ed altre violazioni penali.

Sono stati mesi intensi per la Guardia di finanza. Dall’inizio dell’anno, l’azione delle Fiamme Gialle bergamasche è stata orientata prioritariamente verso i fenomeni di evasione fiscale più gravi ed insidiosi, per i danni che producono al bilancio dello Stato, degli Enti locali e del sistema economico nel suo complesso, ma anche al concreto recupero delle risorse illecitamente sottratte all’Erario, mediante una sempre più efficace aggressione patrimoniale.

Parallelamente all’impegno nella lotta all’evasione fiscale, è stata ulteriormente intensificata l’azione a tutela delle uscite dal bilancio pubblico, coerentemente con le esigenze di contenimento della spesa e dei processi di spending review, cercando di individuare e prevenire sprechi e malversazioni nonché di salvaguardare gli standard dei servizi pubblici offerti.

Quindi, l’attività dei Reparti dipendenti (Nucleo di Polizia Tributaria di Bergamo, Gruppo di Bergamo, Compagnie di Treviglio e di Orio al Serio, Tenenza di Clusone e Brigate di Sarnico e di Costa Volpino) si è sviluppata principalmente nella lotta all’evasione ed all’elusione fiscale e nel contrasto alle varie forme di criminalità economica.

In particolare, nei primi 5 mesi del 2013, al numero di pubblica utilità “117” sono pervenute 182 telefonate con un incremento percentuale pari al 23% rispetto allo stesso periodo del 2012.

Quest’anno, in occasione del 239esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, il Comando provinciale, in linea con quanto disposto dal governo e dalle gerarchie celebrerà l’avvenimento con una breve cerimonia interna che avrà luogo oggi 24 giugno presso il Comando Provinciale di via dei Partigiani n. 3.

Alla stessa, per ragioni di essenzialità, moderazione ed economicità, prenderà parte solo una rappresentanza di finanzieri appartenenti ai reparti alla sede, unitamente ad una delegazione dell’Associazione nazionale finanzieri d’Italia (Anfi), sezione di Bergamo.

Nuova edizione per Bergamo Incontra

Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo BERGAMO -- Verrà presentata quest'oggi nella sala multimediale del Comune di Bergamo l'edizione 2013 di ...

Bergamo, la biblioteca Mai resta aperta tutta estate

La biblioteca Angelo Mai di Bergamo BERGAMO -- Per il secondo anno consecutivo la biblioteca civica Angelo Mai resta aperta a ...