iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Rifiutò gioco erotico di gruppo: così fu uccisa Meredith

Di Redazione19 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Meredith Kercher

Meredith Kercher

PERUGIA — La volevano costringere a un gioco erotico di gruppo, ma al suo rifiuto la vicenda è finita male. E’ una delle ipotesi sulla quale la Cassazione ha disposto l’annullamento del processo a Raffaele Sollecito e Amanda Knox che erano andati assolti per l’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa a Perugia nel novembre del 2007.

Secondo i giudici, Meredith potrebbe essere morta a causa di un gioco erotico finito male al quale avevano preso parte anche Sollecito e la Knox.  Tant’è che la Suprema Corte ha ordinato una nuova valutazione alla Corte di Assise di Appello di Firenze.

Secondo quanto si legge nelle 74 pagine del dispositivo redatto dalla Cassazione l’appello bis dovrà servire “non solo a dimostrare la presenza dei due imputati nel locus commissi delicti, ma ad eventualmente delineare la posizione soggettiva dei concorrenti del Guede, a fronte del ventaglio di situazioni ipotizzabili, che vanno dall’accordo genetico sull’opzione di morte, alla modifica di un programma che contemplava inizialmente solo il coinvolgimento della giovane inglese in un gioco sessuale non condiviso, alla esclusiva forzatura ad un gioco erotico spinto di gruppo, che andò deflagrando, sfuggendo al controllo”.

Nuova Sars, il virus dilaga: altri 4 morti in Arabia

Nuova Sars: crescono i contagiati in Arabia Saudita RIAD, Arabia Saudita -- Sta destando forti preoccupazioni la crescita esponenziale dei contagiati dalla nuova ...

Maxi evasione fiscale: condannati Dolce e Gabbana

Domenico Dolce e Stefano Gabbana condannati per evasione fiscale MILANO -- Avrebbero architettato un sistema estero per evadere un miliardo di euro in tasse. ...