iscrizionenewslettergif
Esteri

Usa intercettarono presidente russo Medvedev al G8

Di Redazione17 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente russo Medvedev intercettato durante il G8 di Londra

Il presidente russo Medvedev intercettato durante il G8 di Londra

WASHINGTON, Usa — Nonostante il presidente Barack Obama sostenga che la National Security Agency non abbia violato la privacy di alcun americano, non si placano le polemiche sulle scandalo delle intercettazioni via internet effettuate attraverso i colossi dell’informatica.

Secondo le ultime notizie trapelate, le attività di spionaggio avrebbe coinvolto anche i telefoni e i computer di leader e delegazioni straniere.

Le agenzie di intelligence inglesi e americane avrebbero condotto intercettazioni durante il G20 di Londra 2009. A rivelarlo è il “Guardian online”, a pochi giorni dal G8 che si terrà in Irlanda del Nord.

Le attività di spionaggio sarebbero state eseguite dal Gchq britannico e dalla Nsa americana, che risulta aver spiato comunicazioni dell’allora presidente russo, Dmitri Medvedev.

Nel frattempo, negli Usa è atteso l’intervento di Obama che si è detto profondamente convinto che il governo non ha violato la privacy dei cittadini americani. “Se ci sono dei problemi andremo fino in fondo – ha aggiunto un portavoce del governo – ma stiamo facendo la cosa giusta. Il presidente ha l’obbligo di garantire sicurezza agli americani”.

Grecia, forte terremoto al largo di Creta

Forte terremoto questa sera al largo di Creta, in Grecia ATENE, Grecia -- Una forte scossa di terremoto ha fatto tremare nel tardo pomeriggio le ...

Spiati via internet: Snowden promette nuove rivelazioni

Edward Snowden WASHINGTON, Usa -- L'ex tecnico Edward Snowden, che ha reso noto al mondo intero che ...