iscrizionenewslettergif
Politica

Il premier Letta: senza lavoro il Paese affonda

Di Redazione13 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Enrico Letta

Enrico Letta

ROMA — E’ l’emergenza lavoro quella su cui il governo è più impegnato. Lo ha detto ieri il premier Enrico Letta precisando che “se non c’é il lavoro, il Paese non si salva”.

Al congresso della Cisl, il primo ministro ha assicurato “l’impegno incessante per rimettere il lavoro al centro di tutte le politiche del Paese”.

“Il ruolo del sindacato e della Cisl – ha aggiunto Letta – sarà decisivo e fondamentale e troverete in noi non solo un interlocutore ma un riferimento per camminare insieme nella logica di autonomia, ognuno nel suo campo. Mi aspetto un sindacato inflessibile che sia in grado di ricordare ogni minuto la centralità del lavoro”.

“Venerdì nell’incontro a Roma cercheremo con Germania Francia e Spagna di definire un’agenda sul lavoro, non solo parole, servono fatti e serve un messaggio ampio e collettivo”, ha detto Letta parlando del quadrilaterale di venerdì a Roma.

Il lavoro, ha aggiunto Letta, dovrà essere “il tema chiave del prossimo consiglio europeo ed è per me grandissima soddisfazione il messaggio che daremo da Roma. Dobbiamo dare risposte calde ai cittadini e ai loro problemi”.

Grillo silura la senatrice Gambaro: lasci il Movimento

Beppe Grillo ROMA -- Nuova epurazione dentro il Movimento 5 stelle. Beppe Grillo ha invitato la senatrice ...

Scontro fra Mentana e Ferrara in diretta tv

Enrico Mentana, duro scontro con Giuliano Ferrara a La 7 ROMA -- Duro scontro verbale ieri sera a "Bersaglio Mobile" fra il conduttore Enrico Mentana ...