iscrizionenewslettergif
Bergamo

Trincea nuovo ospedale: indagati due direttori

Di Redazione10 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ospedale di Bergamo ai tempi della sua costruzione

L’ospedale di Bergamo ai tempi della sua costruzione

BERGAMO — Avrebbe assegnato i lavori per la trincea dell’ospedale alla Dec di Bari senza indire una gara. Per questo il direttore generale del nuovo ospedale di Bergamo Carlo Nicora e il direttore amministrativo Peter Assembergs sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Bergamo.

Per loro l’accusa è abuso d’ufficio. Secondo l’ipotesi dei pm, i due dirigenti avrebbero assegnato i lavori di contrasto alle infiltrazioni d’acqua dalla falda acquifera all’azienda titolare della maggior parte delle opere principali del nuovo ospedale.

Procedura legittima ma solo nel caso in cui esistano requisiti di imprevedibilità, urgenza e necessità. Secondo la Procura, invece, l’opera risultava prevedibile dal momento che era noto che la zona in cui sarebbe stato costruito il nuovo ospedale era acquitrinosa.

Per la Procura dunque, per la realizzazione della trincea drenante andava indetta una gara d’appalto. Da qui l’accusa rivolta ai due dirigenti.

In serata è arrivato il commento di Nicora: “”Da oltre un anno al nuovo ospedale si svolgono indagini e sopralluoghi, ai quali abbiamo sempre pienamente collaborato. Oggi, prima di avere avuto comunicazioni ufficiali, leggiamo sui siti locali, con dovizia di particolari sui contenuti, la notizia dell’iscrizione nel registro delle notizie di reato”.

“Da quando sono arrivato a Bergamo, nel gennaio 2011, ogni mio atto è stato assunto nell’esclusivo interesse dell’ospedale pubblico che dirigo. Nelle questioni più complesse mi sono avvalso del supporto tecnico, giuridico e amministrativo di valenti professionisti, nella piena consapevolezza dell’importanza che il Papa Giovanni XXIII riveste per la cittadinanza”.

“Il tema delle infiltrazioni di acqua era noto da tempo ai miei predecessori, ai costruttori, ai progettisti, alla direzione lavori ed alla commissione di collaudo, ma non era stato ancora risolto. Mi sono quindi mosso attivando tutte le risorse disponibili per avere dai consulenti quegli elementi tecnici, giuridici e amministrativi checonsentissero all’azienda di assumere la decisione più corretta, nel pieno rispetto delle leggi. Pur dispiaciuto, sono comunque molto soddisfatto di aver aperto il nuovo ospedale, atteso da tempo dai Bergamaschi, in un contesto cosi difficile e tante volte ancora oggi ostile”.

Intitolato a Bonatti il piazzale del Palamonti

Walter Bonatti BERGAMO -- Sarà dedicato alla memoria del mitico alpinista Walter Bonatti il piazzale davanti al ...

Bergamo, torna la “Notte bianca dello sport”

Notte bianca dello sport BERGAMO -- Tutto pronto per la "Notte bianca dello sport" che si terrà a Bergamo ...