iscrizionenewslettergif
Esteri

Spiati via internet: tecnico Cia rivela lo scandalo

Di Redazione10 giugno 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Edward Snowden

Edward Snowden ha rivelato ai media che milioni di cittadini sono spiati via internet

WASHINGTON, Usa — “Non voglio una società che spia i suoi cittadini attraverso internet”. E’ questa la motivazione che ha spinto un giovane tecnico della Cia, Edward Snowden, a rivelare l’esistenza del programma di spionaggio di massa perpetrato dalla Nsa (National Security Agency) e dall’Fbi ai danni di milioni di ignari cittadini e attraverso i grandi colossi dell’informatica mondiale.

Snowden lavora nel contractor privato del settore difesa, alla Booz Allen Hamilton. Lo riferiscono il Guardian e il New York Times.

“Non ho avuto nessuna intenzione di nascondere la mia identità perché so che non ho fatto nulla di male” ha dichiarato. “Avevo una vita comoda: ragazza, lavoro e carriera. Ma ho deciso di sacrificare tutto perché non avevo la coscienza a posto nel permettere che il governo Usa distruggesse ogni privacy, libertà della rete, e diritti fondamentali delle persone in tutto il mondo”, afferma la talpa del Guardian.

Edward Snowden si trova in una camera d’albergo di Hong Kong. “Ho scelto questo Paese – spiega – perché ha un forte impegno a favore della libertà di parola e a tutela del dissenso politico” e perché lui stesso crede che sia uno dei pochi luoghi al mondo che potrebbe e dovrebbe resistere ai dettami del governo americano.

Snowden, la “talpa” del Datagate, spera di ottenere asilo politico in Islanda. “Non ho paura perché questa é esattamente la scelta che ho fatto. L’unica cosa che temo è di aver fatto male ai miei familiari, di cui molti lavorano per il governo, ora che non mi possono più aiutare. Questa – ha detto con le lacrime agli occhi – è una cosa che non mi fa dormire la notte”.

Snowden ha raccolto e copiato il materiale, poi diffuso sui media, 20 giorni fa dal suo ufficio della Nsa alle Hawaii. Quindi ha avvertito il suo capo che sarebbe stato fuori per un paio di settimane per ricevere una cura contro l’epilessia, di cui soffriva da tempo. Ha salutato la sua ragazza dicendole che sarebbe stata fuori per un po’”.

Con la sua borsa piena di segreti il 20 maggio s’é imbarcato su un volo per Hong Kong, dove è rimasto finora, cambiando tre alberghi per paura di essere spiato.

Cedono le dighe: migliaia di evacuati in Germania

Cedono le dighe, migliaia di evacuati in Germania MAGDEBURGO, Germania -- Situazione critica dopo le piogge torrenziali in Germania. Una diga sul fiume ...

Come ha fatto la “talpa” ad accedere ai segreti Usa?

Il quartier generale della National Security Agency (Nsa) WASHINGTON, Usa -- Come ha fatto un funzionario di basso livello ad accedere ai segreti ...