iscrizionenewslettergif
Italia

Finto notaio tenta di truffare il prevosto

Di Redazione31 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Finto notaio tenta di truffare il prevosto

Finto notaio tenta di truffare il prevosto

CASERTA — Fingendosi notaio, ha tentato di truffare il parroco della cattedrale del paese. E’ accaduto a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Il truffatore è un uomo di 54 anni della provincia di Enna, in Sicilia, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona. I carabinieri lo hanno identificato e arrestato su segnalazione del parroco stesso.

Ma che cos’era successo in realtà? Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, il sedicente notaio aveva chiamato il prevosto per segnalare che una sua anziana cliente del posto (risultata poi inesistente) aveva devoluto in beneficenza alla chiesa 25 mila euro.

Secondo il racconto, il denaro si trovava in un ufficio postale. Il parroco avrebbe potuto ritirarlo però pagando prima la parcella da 2500 euro al notaio, attraverso un vaglia online, dal momento che il notaio diceva di trovarsi a Torino.

Il parroco però ha “mangiato la foglia”. Insospettito dalla fretta dell’uomo per il pagamento della parcella si è rivolto ai carabinieri. Ebbene i militari hanno scoperto che era tutto falso: notaio, benefattrice e donazione.

L’uomo è stato rintracciato e arrestato. Le indagini continuano per accertare se il falso notaio sia coinvolto in altri episodi e se si sia avvalso di qualche complice.

Bimbo di 2 anni intossicato dall’hashish: genitori nei guai

La Guardia di finanza ROMA -- Intossicato dall'hashish a due anni. Un bambino è stato ricoverato d'urgenza in un ...

Fa sfigurare l’ex fidanzato: arrestata trentenne

Fa sfigurare l'ex fidanzato con l'acido: arrestata trentenne di Roma ROMA -- Ha assoldato un aggressore perché gettasse acido in volto all'ex fidanzato. E' questa ...