iscrizionenewslettergif
Politica

Comune di Bergamo: quei 100 milioni bloccati a Roma

Di Redazione31 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lorenzo Carminati

Lorenzo Carminati

BERGAMO — Riceviamo e pubblichiamo questo intervento da parte di Lorenzo Carminati, circa il bilancio di previsione 2013 del Comune di Bergamo.

“Due sono i modi, anzi le dottrine per fronteggiare i cicli economici negativi: il primo l’intervento pubblico, attraverso la realizzazione di opere pubbliche che diano lavoro e leniscano gli effetti negativi della recessione; il secondo è antitetico e consiste nel contenimento della spesa pubblica e nel pareggio di bilancio.

Questa seconda dottrina è quella che si è affermata in Europa e tuttora domina, in maniera rigida, sui bilanci dei paesi dell’Unione, impedendo agli Stati di effettuare investimenti e, a cascata, a tutti gli Enti locali, in una fase di forte recessione finanziaria ed economica.

Questo è il contesto economico in cui viene licenziato il IV° Bilancio di Previsione dell’amministrazione Tentorio, avendo come costante per quattro anni la eccezionale crisi, lasciando pochi margini di manovra nella gestione quotidiana.
La riflessione che però merita di essere posta all’attenzione dell’opinione pubblica è un’altra, e cioè la capacità degli assessori di fare squadra, attraverso un lavoro interassesorile che ha saputo trovare le risorse necessarie ricorrendo anche al contributo di privati.

Vale la pena di ricordare le tante iniziative di successo proposte dall’assessorato alla cultura, a costo zero per il contribuente, come Verba Manent, o le rassegne della opere della Carrara ospitate a Palazzo della Ragione come la futura esposizione della collezione Lochis restaurata grazie al contributo del Rotary. Ma anche e soprattutto la progettualità legate alla nuova gestione della Carrara e al prossimo restauro del teatro Donizetti.

Altra iniziativa innovativa e a costo zero per il contribuente è il progetto “Sono sostenibile” rivolto ai negozi di vicinato che adotteranno comportamenti virtuosi in termini ecologici. E così è bene ricordare le tante iniziative promosse dall’assessorato alle attività produttive aventi importanti funzioni sociali, come quelle svolte al piazzale degli Alpini, luogo centrale che nel passato aveva avuto problemi sociali e di sicurezza che creava problemi non indifferenti, o al riordino e alla riorganizzazione degli eventi sul Sentierone; che tengono conto del decoro dei luoghi; e ancora all’ammodernamento del piano commerciale, delle aree mercatali, dei posteggi isolati e altro. Per non dimenticare la progettualità del Distretto Urbano del Centro. Altro ancora si può dire dei tanti progetti in corso, ma valga per tutti il seguente paradigma: crisi, meno risorse, meno disponibilità = più innovazione e più progettualità, con un valore aggiunto che sono le risorse umane.

Ringrazio il sindaco che ha saputo valorizzare le doti e le capacità della sua squadra, senza dimentica re che il Bilancio è in attivo, che non vengono aumentate le tariffe e vengono confermati tutti i servizi alle persone. Per gli investimenti bisognerà aspettare che Roma o Bruxelles decidano di allentare i patti di stabilità e magari consentirci di utilizzare i quasi cento milioni “bloccati” presso la Banca di Italia.

Lorenzo Carminati
Lista Tentorio

Renzi: non sto tramando contro il governo

Matteo Renzi ROMA -- "Non sto mettendo fretta al governo, non è vero che voglio accelerarne la ...

Bergamo non è città per giovani, ma neanche per vecchi

Bergamo BERGAMO -- "Le notizie di questi giorni relative alla chiusura di ben 3 noti locali ...