iscrizionenewslettergif
Bergamo

Assemblea Artigianfidi: tensione e nuova lista

Di Redazione30 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Artigianfidi

Artigianfidi

updated BERGAMO — Clima decisamente teso all’assemblea dei soci di Artigianfidi. L’assise ha aperto i battenti in netto ritardo ieri pomeriggio nella sede dell’Unione Artigiani di Bergamo, dopo la presentazione di una nuova lista che ha creato lo scompiglio nella riunione.

La lista è guidata da Walter Modugno e si candida a governare il consorzio di garanzia che opera in simbiosi con l’Unione artigiani di Bergamo.

La presentazione della nuova lista è una mossa a sorpresa, anche se da tempo diversi soci avevano mostrato di non condividere più la linea dei vertici del Consorzio guidato dal presidente Camillo Mazzola.

Questo pomeriggio all’assise si sono presentati molti più soci che in passato, 54 per la precisione, che hanno chiesto di effettuare l’assemblea, pronti a prendere parte attiva al processo decisionale che stabilisce i nuovi vertici del consorzio ed evitare un cda autoreferenziale. Così è stata presentata una nuova lista in contrapposizione a quella uscente.

La nuova lista, giudicata fuori tempo dagli avversari, si è appellata all’articolo 28 dello Statuto Artigianfidi che consente di rendere valido per la votazione anche il cosiddetto “elettorato passivo”. In pratica, i soci possono votare chi vogliono anche se non è un candidato ufficiale. Sulla questione deciderà il consiglio dei provibiri. Iniziativa peraltro contestata da quanti ritengono che comunque l’assemblea sia sovrana.

Nel frattempo, i tempi si sono decisamente allungati. L’assemblea che doveva cominciare alle 17.30 e dopo un’ora si era invece ancora alle registrazioni.

In serata il clima si è fatto più teso, con i sostenitori della lista Modugno che, dopo l’approvazione del bilancio, chiedevano a gran voce di andare finalmente al voto. Un coro molto accalorato scandiva: “Voto, voto, voto”. Per calmare gli animi è stato necessario l’intervento della polizia, giunta per la seconda volta sul posto dopo le forti discussioni del pomeriggio.

L’assemblea si è chiusa con la decisione di rinviare il voto al 2 luglio. La lista Modugno ha comunque fatto mettere a verbale i risultati di una “votazione ombra” che l’hanno vista vincente.

Artigianfidi è un pezzo importante dell’economia bergamasca. Si tratta di un consorzio di garanzia che dovrebbe favorire lo sviluppo delle piccole e medie aziende, artigiane e non, facendo da strumento privilegiato nell’accesso al credito, fungendo da tramite tra le aziende e il sistema creditizio garantendo condizioni privilegiate.

Bergamo: 1200 morti l’anno a causa del fumo

Bergamo, 1200 morti all'anno a causa di malattie legate al fumo di sigaretta BERGAMO -- A Bergamo si stima che oltre 1.200 persone ogni anno muoiano per patologie ...

Proposta choc: servono soldi? Vendiamo lo stadio comunale

Lo stadio comunale di Bergamo BERGAMO -- Ha del clamoroso, e certamente non mancherà di suscitare reazioni e polemiche, ...