iscrizionenewslettergif
Arte

Panis Vitae: la Via Crucis in mostra Romano

Di Redazione24 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
"Consummatum est", una delle opere in mostra

“Consummatum est”, una delle opere in mostra

ROMANO DI LOMBARDIA — Farà tappa a Romano di Lombardia il 25 maggio prossimo “Panis Vitae”, la una mostra itinerante realizzata dalla Fondazione Credito Bergamasco, con opere di Doriano Scazzosi. L’evento si terrà al Museo d’Arte e cultura Sacra. Poi proseguirà alla volta di Presezzo.

Dopo il grande successo di pubblico riscosso presso il Centro Culturale San Bartolomeo di Bergamo (4 – 19 maggio), “Panis Vitae” approda alla seconda tappa presso il Museo d’Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia (25 maggio – 28 luglio 2013).

La formula è già stata collaudata in passate iniziative di successo, da Genesi di Mario Paschetta a “Via Vitae” di Angelo Celsi. Il meccanismo è il medesimo e procede dall’idea di affermare una nuova forma di mecenatismo.

La Fondazione Credito Bergamasco ha coinvolto, in questa occasione, Doriano Scazzosi, pittore milanese nato nel 1960. Un artista dalle spiccate propensioni figurative che ha interpretato il tema della Passione di Cristo, tramite la sua mutazione escatologica in “Panis Vitae”.

I dipinti percorrono la vicenda terrena di Gesù, dall’Ultima Cena alla Resurrezione. Sono opere di grande effetto scenografico che hanno l’ambizione di suggerire un percorso di riflessione e di ricerca, intrecciando sollecitazioni visive e forme di meditazione testuale.

Non solo chi conosce bene i Vangeli sarà richiamato a riflettere sulle soluzioni figurative adottate da Scazzosi. Colpisce il fatto che l’artista (influenzato dal mondo della fotografia e della video arte) abbia rappresentato se stesso in alcuni momenti delle storie sacre, culminanti nella Crocifissione. In molti degli episodi salienti il protagonista è assente. Tocca ai testimoni (animati e inanimati) trasmettere il senso stupefatto dell’accaduto.
Tutte le opere, di grande formato, sono state dipinte per l’occasione.

Il format sarà condiviso dalla Fondazione Creberg con tre istituzioni culturali diverse, appartenenti al suo territorio e con le quali ha avviato da anni percorsi di collaborazione. Un modo per immaginare una nuova forma di mecenatismo, condivisa.

Nell’occasione dell’inaugurazione della tappa di Romano di Lombardia (25 maggio 2013, ore 18.00) la Fondazione Credito Bergamasco e la Parrocchia S. M. Assunta e S. Giacomo Maggiore Apostolo hanno organizzato un concerto d’organi, offerto dalla Fondazione stessa, con ingresso libero. L’esibizione, divisa in due parti, avrà inizio alle ore 20.30 presso la Basilica San Defendente e proseguirà nell’attigua Chiesa Prepositurale S. M. Assunta e S. Giacomo Maggiore Apostolo.

Mostre: 15mila visitatori alla “Via Crucis” di Celsi

"La Crocifissione", una delle splendide opere in mostra BERGAMO -- Quindicimila visitatori. E' il risultato della mostra itinerante "Via Vitæ" realizzata dalla Fondazione ...

“Frammenti di altrove”: Eleonora Ghilardi espone a Bergamo

Eleonora Ghilardi espone a Bergamo "Frammenti di Altrove" Si chiama "Frammenti di altrove" la mostra personale che l'artista bergamasca Eleonora Ghilardi terrà a ...