iscrizionenewslettergif
Advisor

Investimenti: focus sul Sudamerica

Di Fabio Invernici24 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Investimenti differenziati: focus sul Sudamerica

Investimenti differenziati: focus sul Sudamerica

Guardando al passato più recente, nel 2012 l’economia peruviana è cresciuta a un tasso del 6.3%, con un picco del 7.5% nel terzo trimestre, sebbene in dicembre i ritmi siano calati (2.5% e 4.4.% rispetto a dicembre 2011 e al terzo trimestre 2012). Uno dei principali driver di tale floridità sembrerebbe il rapido aumento dei consumi e degli investimenti (sia privati che pubblici).

Altri due indicatori da tenere sotto controllo sono l’andamento delle esportazioni (che per la metà sono costituite da oro e rame) e quello delle Ragioni di Scambio (ossia il livello relativo delle esportazioni rispetto alle importazioni, in grado di fornire una visione di sintesi dell’andamento dei flussi di capitale).

L’andamento dell’export però, per positivo che sia, non manca di destare delle preoccupazioni. Il lato positivo deriva invece dal fatto che, a discapito delle apparenze, il Perù sembrerebbe un’economia relativamente chiusa, dal momento che le esportazioni contribuiscono nella misura del 20% alla formazione del PIL.

Un altro segnale incoraggiante è quello che deriva dalla gestione fiscale da parte del governo peruviano: guardando l’andamento del debito pubblico risulta evidente come negli ultimi vent’anni la percentuale di debito detenuta da investitori esteri in rapporto al PIL sia diminuita sensibilmente (da oltre il 40% al 13%). Questo dovrebbe contribuire a mettere il Perù al riparo da eventuali deflussi di capitale qualora gli investitori esteri decidessero di ritirare gli investimenti.

Per leggere gratuitamente l'analisi completa dei mercati finanziari, compila il form sottostante.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Recapito

Il documento è redatto al solo scopo informativo e non è diretto né costituisce in alcun modo una sollecitazione al pubblico risparmio o un incoraggiamento ad alcuna forma di investimento o speculazione. Chiunque ne faccia uso diverso da quello per cui è stato pensato se ne assume piena responsabilità.

Acconsento al trattamento per l'invio dell'analisi in oggetto.

Acconsento alla cessione dei dati esclusivamente a Sofia SGR per le finalità visibili attraverso l'advertising presente nella pagina.

Vale la pena investire sul settore bancario?

Vale la pena investire nel settore bancario? Il settore bancario vive in questi anni una fase molto delicata: crisi finanziaria e rischio ...

Economia in espansione tranne in Europa

Economia in espansione tranne in Europa Se è vero che il Giappone è disposto a tutto pur di sconfiggere la deflazione, ...