iscrizionenewslettergif
Provincia

Bergamo, dalla Regione 625mila euro per le strade

Di Redazione15 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
buche, strade, bergamo,

Buche sulle strade bergamasche

BERGAMO — La Regione Lombardia ha stanziato 635mila euro per la manutenzione delle strade in provincia di Bergamo. Lo ha annunciato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Maurizio Del Tenno, incontrando a Bergamo i rappresentanti del mondo produttivo e degli Enti locali.

“Il finanziamento fa parte di uno stanziamento regionale destinato a interventi straordinari dovuti a calamità e situazioni di pronto intervento. Strade in ordine sono strade più sicure e più veloci sia per le persone che per le merci e sono un requisito indispensabile per rendere più competitivo questo territorio” ha evidenziato l’assessore, introducendo l’impegno della Regione per aiutare Bergamo e la sua provincia a superare la crisi economica attraverso una migliore accessibilità”.

Il territorio bergamasco è al centro di grandi trasformazioni in termini di mobilità. Regione Lombardia è impegnata nella realizzazione di grandi opere a lunga percorrenza quali la Brebemi che, stando alle previsioni, dovrebbe essere scompletata nella primavera del 2014 e la Pedemontana. Per quest’opera è in corso un lavoro intenso per arrivare al closing finanziario.

Fondamentali sono anche le opere provinciali, come il primo tratto della tangenziale di Bergamo (da Zanica a Stezzano) che sarà terminato nel luglio del 2014, mentre i lavori del lotto successivo, da Treviolo-Paladina partiranno entro la fine di quest’anno. La variante di Zogno sarà inoltre completata nel febbraio del 2015 e contribuirà a sciogliere notevolmente i nodi di traffico della Val Brembana, a tutto vantaggio di residenti e turisti.

Per il novembre 2016 è prevista la conclusione della tratta ferroviaria ad alta velocità Treviglio-Brescia, che ha creato più di un grattacapo ai trevigliesi per le mancate fermate dei convogli veloci nel capoluogo della Bassa. “Ho dato mandato a Trenord di fare una revisione puntuale del
servizio, per avere un quadro completo e dettagliato delle criticità delle tratte bergamasche maggiormente problematiche” ha spiegato l’assessore, che ha annunciato l’elaborazione di un piano finanziario per l’acquisto di nuovi treni e la loro salvaguardia. “La mia attenzione nei prossimi mesi sarà molto incentrata sulla sicurezza – ha detto – sul rispetto delle regole e del bene comune, per evitare che i treni nuovi vengano fatti invecchiare rapidamente dai vandali”.

Cade da trabiccolo alpini: bergamasco gravissimo

adunata, piacenza, bergamasco, gravissimo, alpini BERGAMO -- E' stata un'adunata decisamente da dimenticare per un bergamasco di 41 anni che, ...

Vignaioli Bergamaschi: Bernardi nuovo presidente

I vini Valcalepio BERGAMO -- Marco Bernardi è il nuovo presidente dei Vignaioli Bergamaschi. E' stato eletto durante ...