iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Prende a calci la convivente: la ragazza è in fin di vita

Di Redazione14 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
caserta, botte, rosaria aprea,

Picchia la convivente: 27enne arrestato dalla polizia

CASERTA — Un’altra incredibile vicenda di violenza sulle donne che mostra quanto il nostro paese sia socialmente arretrato. Un uomo di 27 anni ha preso a calci la giovane conviventi di 20 anni mandandola in ospedale dove ora versa in pericolo di vita.

E’ accaduto la scorsa notte in provincia di Caserta. La ventenne Rosaria Aprea ha subito l’asportazione della milza. Secondo le indagini della squadra mobili della questura, il suo aggressore, il convivente Antonio Caliendo, l’ha più volte picchiata e poi è fuggito. Sentitosi braccato, l’uomo si è poi presentato con la sorella avvocato al commissariato di polizia di Casapenna, dove è stato arrestato.

Stando a quanto accertato finora dalla polizia, l’uomo e la ragazza convivevano da due anni. Dalla coppia è nato un bambino. All’origine dell’aggressione ci sarebbero motivi di gelosia. Nel 2011, mentre Rosaria partecipava a un concorso di bellezza a Pesaro, fu raggiunta dal convivente il quale, sempre a causa della gelosia, la picchiò selvaggiamente. La giovane fu costretta a ricorrere alla cure mediche in ospedale.

Più volte la madre della ragazza aveva cercato di convincerla a lasciare l’uomo. Secondo le ultime notizie, Caliendo era già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti, riguardanti lesioni personali, ingiuria, violenza privata e violazione di domicilio.

Bimba azzannata dal suo cane: gravissima

bimba azzannata cane, anzio, ROMA -- E' ricoverata in gravissime condizioni al Policlinico Gemelli di Roma la bimba di ...

Ragazza sedicenne accoltella rivale in amore

gelosia, rivale, accoltellata, modena MODENA -- E' finita con una coltellata nella schiena la lite per gelosia fra alcune ...