iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, chiesti 3 anni e 4 mesi per Massimo Carrera

Di Redazione14 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
massimo carrera, incidente, autostrada a4

Le conseguenze del drammatico incidente di Capodanno 2011

BERGAMO — Tre anni e 4 mesi di reclusione. E’ la condanna chiesta dal pubblico ministero Monia Di Marco per Massimo Carrera, ex giocatore dell’Atalanta e allenatore dello giovanili della Juventus, per la morte di due ragazze in un incidente stradale sull’autostrada A4 avvenuto le notte di Capodanno del 2011.

L’accusa per Carrera è omicidio colposo plurimo. Nella tragica carambola fra le tre auto morirono Chiara Varani e Patrizia Paninforni, entrambe studentesse universitarie di 23 anni, la prima di Monasterolo del Castello e la seconda di San Giovanni Bianco, al ritorno da una serata a Milano.

La pubblica accusa ha chiesta anche 2 anni e 8 mesi sono stati chiesti per Paolo Braggino per l’accusa di omicidio, ma anche 2 mesi e 20 giorni, per guida in stato di ebbrezza. Chiesta inoltre una provvisionale alle parti civili di 180 mila euro. Sarà probabilmente rinviato a giudizio invece Paolo Bertacchini.

Tutto si gioca sulle perizie tecniche. Secondo il pm, Carrera avrebbe avuto tutta la visibilità e il tempo sufficiente per evitare l’impatto. Al contrario, una perizia di parte dei legali del giocatore sostiene che al momento del suo arrivo Carrera non aveva avuto la possibilità di vedere le altre auto ferme al centro della carreggiata dopo l’incidente.

Creberg, resoconto intermedio: utile a 25,7 milioni

credito bergamasco BERGAMO -- Il consiglio d'amministrazione del Credito Bergamasco ha approvato il Resoconto intermedio di gestione ...

La Cgil: case, ma quale crollo? I prezzi sono scesi di poco

prezzi case bergamo BERGAMO -- "Come se ci fosse un ulteriore bisogno di misurare la grave crisi che ...