iscrizionenewslettergif
Esteri

Abbattono piramide maya per ricavare pietre

Di Redazione14 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
piramide maya distrutta, nohmul, belize

Gli scavatori in azione contro la piramide Maya

NOMHUL, Belize — Hanno sostanzialmente distrutto una delle più grandi piramidi Maya, per ricavare pietre per costruire strade. E’ questa l’accusa lanciata dall’Istituto di archeologia del Belize contro una società di costruzioni.

Nei giorni scorsi l’impresa ha mandato ruspe, bulldozer e scavatori che hanno fatto a pezzi l’antico complesso di Nohmul, nel nord del Belize. Si tratta di un centro cerimoniale che risale ad almeno 2300 anni anni fa ed è il sito archeologico più importante nel nord del Belize, vicino al confine con il Messico.

“Incredulità per l’ignoranza e l’insensibilità” ha commentato il responsabile dell’Istituto archeologico Jaime Awe. “Solo un pugno nello stomaco è così orrendo.”

Secondo l’esperto non si è trattato di un errore ma di una scelta deliberata, dal momento che era impossibile scambiare la piramide fatta a pezzi con una collina naturale. I resti della piramide, che raggiungevano i 100 metri di altezza, erano ben noti, e il paesaggio tutto intorno era piatto.

Sparatoria New Orleans: c’è un ricercato

ricercato, sparatori, new orleans, usa NEW ORLEANS, Usa -- L'Fbi ha diffuso la foto di un ragazzo di 19 anni ...

Allarme in Francia: bimba di 5 anni scompare da un parco

bimba scomparsa, clermont ferrand, francia CLERMONT-FERRAND, Francia -- La polizia ipotizza un sequestro ma per ora non ci sono indicazioni ...