iscrizionenewslettergif
Prima periferia

I pericoli del web: incontro ad Alzano Lombardo

Di Redazione13 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
mario leone piccinni, guardia finanza, crimini, web, rete

Il tenente colonnello Mario Leone Piccini, esperto di crimini informatici

ALZANO LOMBARDO — I pericoli del web spiegati a genitori e insegnanti da un esperto di computer crimes. E’ questo il tema di grande attualità dell’incontro organizzato per giovedì 16 maggio, alle 20.30 all’auditorium Nassiriya di Alzano Lombardo, con Mario Leone Piccinni, tenente colonnello della Guardia di finanza specialista in crimini informatici, con 4 lauree in materie giuridiche.

La serata, aperta a tutti e gratuita, è dedicata a genitori e insegnanti per confrontarsi sui pericoli della rete, su ciò che di spiacevole può accadere, con i consigli di un esperto in computer crimes per evitare di farsi coinvolgere in situazioni rischiose in rete.

L’incontro, promosso dall’assessorato ai Servizi sociali, parte dal rilevante aumento di condotte criminali strettamente legate all’uso delle tecnologie informatiche: diffusione di immagini pedopornografiche, episodi legati a frodi telematiche, furti d’identità, di credenziali di accesso a sistemi informatici o di numeri di carte di credito sono notizie sempre più attuali e frequenti. Se rapportati agli adolescenti, e ai minori in generale, questi temi diventano ancor più pericolosi perché i ragazzi della web generation sono straordinariamente capaci nell’utilizzo di internet ma poco coscienti dei rischi che può comportare.

Obiettivo della serata è capire quindi come permettere un utilizzo del web senza rischi e soprattutto senza impedire l’accesso alle nuove tecnologie da parte dei giovani. È infatti importante riuscire a garantire ai ragazzi dell’e-generation la possibilità di utilizzare gli strumenti tipici della propria cultura, istruendo i genitori e gli educatori a seguirli in un uso corretto e consapevole. Proibire l’utilizzo di internet o fare terrorismo psicologico sui minori non è certamente la soluzione idonea, significherebbe negarsi ai cambiamenti generazionali in corso e non assolvere in modo corretto all’obbligo educativo proprio dei genitori e degli insegnanti.

Mario Leone Piccinni, oltre all’operato in Guardia di Finanza, collabora con le cattedre di Informatica giuridica delle Università degli Studi di Milano Bicocca, Cagliari e Bergamo. È relatore in numerosi master, convegni e seminari di studio ed autore di diversi articoli, anche per riviste e testate di carattere internazionale, in materia di computer crimes e fenomeni criminali. È docente presso l’Accademia della Guardia di Finanza e presso la “Scuola di formazione ed aggiornamento del corpo di Polizia penitenziaria” di Monastir. È membro del comitato scientifico di “O.T.C.” Operative Training Center e del “Centro Studi Analisi Geopolitica”, centri di formazione professionale per operatori del comparto sicurezza.

Sniffa cocaina e dà vita a inseguimento: arrestato

carabinieri, bergamo, BERGAMO -- L'hanno inseguito per 15 chilometri. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 34 ...

Aeroporto: via alla compravendita dell’area Aviostil

L'aeroporto di Orio al Serio ORIO AL SERIO -- Il consiglio di amministrazione di Sacbo, la società di gestione dell'aeroporto ...