iscrizionenewslettergif
Esteri

Le tre rapite incatenate nella casa dei portoricani

Di Redazione8 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
donne rapite cleveland usa

La casa in cui erano segregate le tre ragazze di Cleveland

CLEVELAND, Usa — Emergono particolari sconcertanti sulle tre adolescenti rapite 10 anni fa e ritrovate vive in una casa di Cleveland, in Ohio, dove sono state tenute segregate per tutto questo tempo da una famiglia di portoricani.

Secondo le ultime notizie, le giovani donne sono state ritrovate catene e legacci nella cantina della casa, in un quartiere residenziale di Cleveland, a poca distanza dal luogo della loro sparizione.

Le tre, scomparse fra il 2000 e il 2003, sono state rapite dall’autista di uno scuola bus. Secondo la polizia, Ariel Castro teneva talvolta legate Michelle Knight, Amanda Berry e Gina DeJesus con catene e nastri.

Le ragazze venivano tenute separate in diverse stanze e probabilmente erano tenute slegate e liberi di muoversi in momenti diversi l’una dall’altra. Le tre donne, e la bambina di 6 anni partorita da una di loro, sono state attualmente affidate alle cure dell’Fbi.

Dopo il ricovero in ospedale per una valutazione delle loro condizioni, sono state riunite alle loro famiglie. Per il sequestro delle tre giovani donne, la polizia ha arrestato tre ispanici, tutti fratelli, Ariel (52), Pedro (54) e Onil (50) Castro.

Giallo in Messico: cuoco italiano seviziato e ucciso

cuoco ucciso, messico MAZUNTE, Messico -- E' giallo sulla morte in Messico di un giovane cuoco italiano. Alex ...

Cleveland, casa degli orrori: c’è una quarta ragazza

ragazze rapite, cleveland, usa, CLEVELAND, Usa -- Con il passare delle ore emergono particolari sempre più inquietanti sulla vicenda ...