iscrizionenewslettergif
Bergamo

Metalmeccanici: cassa integrazione cresce del 50 per cento

Di Redazione7 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
cassa integrazione, metalmeccanici, lombardia, bergamo

Cassa integrazione in netto aumento in Lombardia

BERGAMO — La cassa integrazione nel metalmeccanico lombardo continua a crescere. Secondo i dati resi noti dall’Inps, nel mese di aprile scorso le ore di cassa integrazione nel settore metalmeccanico sono state 10,8 milioni, contro i 7,1 di aprile 2012.

Una crescita di 3,7 milioni di ore pari a oltre il 50 per cento. In grande aumento, rispetto al mese dell’anno scorso, le ore di cassa sia per gli operai sia per gli impiegati. Per gli operai si è passati dai circa 5,25 milioni di ore di aprile 2012 ai 7,8 milioni di aprile 2013. Per gli impiegati le ore sono state, in aprile 2013, oltre 3 milioni mentre nello stesso mese del 2012 sono state 1,9 milioni. Le province più colpite per l’aumento della cassa sono state quelle di Bergamo, Sondrio, Varese, Lecco, Lodi, Milano (vedi tabelle in allegato).

Considerando invece il periodo compreso tra maggio 2012 e aprile 2013 e lo stesso periodo dell’anno precedente si nota che si è arrivati a 103 milioni di ore, mentre tra maggio 2011 e aprile 2012 erano stati calcolati 89 milioni di ore. Una crescita del 15,4 per cento. Da considerare che ci sono province che soffrono più di altre. Tra queste Bergamo, Brescia, Milano e Varese.

Considerando i dati tra maggio 2012 e aprile 2013 è come se 49mila lavoratori metalmeccanici fossero stati per un intero anno senza lavorare.

“Vista la situazione – dice Mirco Rota, segretario generale Fiom Cgil – chiediamo a tutte le forze che sono in Consiglio regionale non solo di prorogare la cassa in deroga ma di attuare un provvedimento per sostenere l’utilizzo dei contratti di solidarietà. Inoltre diventa necessario, su alcuni settori come l’elettrodomestico, l’informatico e il siderurgico, aprire un confronto urgente per individuare soluzioni per evitare la riduzione occupazionale e la chiusura delle aziende. Nonostante le nostre richieste di confronto e le sollecitazioni, non vediamo ancora un impegno concreto da parte della Regione Lombardia per quel che riguarda il lavoro e l’industria, quasi come se questi non fossero i problemi più urgenti del territorio”.

A Bergamo il campionato italiano saldatori

bergamo, campionato italiano saldatura BERGAMO -- Arriva a Bergamo il Campionato nazionale saldatori, la competizione che mette alla prova ...

Bergamo, in mostra al Creberg i Pugilatori di Testori

testori, creberg, bergamo, mostrapugilatori BERGAMO -- Appuntamento da non perdere per gli amanti dell'arte. Dall'11 al 31 maggio 2013, ...