iscrizionenewslettergif
Economia

Bce, Draghi abbassa i tassi allo 0,5: minimo storico

Di Redazione2 maggio 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
mario draghi, bce, tassi

Il presidente della Bce Mario Draghi ha portato i tassi d’interesse allo 0,5 per cento

BRATISLAVA, Slovacchia — Mossa della Banca centrale europea (Bce) che ha deciso di portare i tassi d’interesse sul costo del denaro al minimo storico: dallo 0,75 allo 0,5 per cento.

Si tratta di una decisione sofferta e inevitabile, visto la debolezza dell’economia nella zona euro. Il consiglio di politica monetaria della Bce, riunito a Bratislava, in Slovacchia, ha deciso di ridurre – questa volta di 50 punti base – anche il tasso sui prestiti marginali che si porta così all’un per cento, mentre ha confermato il tasso dei depositi overnight a zero.

“Il taglio dei tassi dovrebbe sostenere la ripresa più in là nel corso dell’anno”, ha spiegato Mario Draghi ribadendo che l’economia tenderà ad assestarsi solo nella seconda parte del 2013 .

Poi l’esortazione: “I governi non vanifichino i risultati raggiunti con le misure di consolidamento fiscale” ha detto Draghi ricordando come il consolidamento sia “recessivo sia nel breve che nel medio termine. Purtroppo – ha ammesso – in Europa molti consolidamenti sono stati compiuti in condizioni di emergenza, e quindi nel modo più semplice, alzando ulteriormente le tasse, che sono già troppo alte”.

La Bce ha iniziato una fase di consultazioni con altre istituzioni per sostenere il mercato dei titoli garantiti da prestiti emessi dalle banche, “in un’operazione tesa a facilitare i prestiti a famiglie e imprese”.

Da oggi nuova banconota di 5 euro

La nuova banconota da 5 euroROMA -- Comincerà a circolare da oggi in Italia la nuova banconota da 5 euro. ...

Draghi spinge per riforme e meno tasse

mario draghi, bce ROMA -- "Riduzione della spesa pubblica e delle tasse". E' questa secondo il presidente della ...