iscrizionenewslettergif
Politica

Prodi non passa: cento franchi tiratori. Il Pdl esulta

Di Redazione19 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Romano Prodi

Romano Prodi

ROMA — Romano Prodi non raggiunge il quorum per l’elezione alla presidenza della Repubblica. Mentre lo spoglio è ancora in corso il numero dei voti che non sono andati all’ex premier hanno superato quota 231. Di conseguenza Prodi non può più raggiungere i 504 voti per l’elezione.

Romano Prodi ha ricevuto alla IV votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica 395 voti, molto al di sotto del quorum richiesto di 504. I voti del centrosinistra sommati sono di 498 anche in considerazione del fatto che i presidenti di Camera e Senato non votano.

Massimo D’Alema raggiunge quota 11 voti durante lo scrutinio della quarta votazione. Il Pdl festeggia applaudendo e alludendo al fatto che l’elezione di Prodi, che corre sul filo dei 504 voti, diventa più difficile.

Settantotto voti sono andati al ministro dell’interno Annamaria Cancellieri, candidato di Scelta Civica che poteva contare su 69 voti.

Stefano Rodotà ha avuto 213 voti, i parlamentari del M5s sono 163.

Fontana (Pdl): con Prodi al Quirinale rischio corrida

Gregorio Fontana ROMA -- "Una scelta di parte come quella di Prodi, non solo non è condivisibile ...

Napolitano rieletto Presidente. Grillo grida al golpe

Giorgio Napolitano ROMA -- Il presidente uscente della Repubblica Giorgio Napolitano, vista l'impasse di questi giorni, ha ...