iscrizionenewslettergif
Esteri

Maratona: le bombe erano 5. Fermato saudita

Di Redazione16 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
attentato maratona boston

Momenti di terrore alla maratona di Boston

BOSTON, Usa — Le bombe che dovevano esplodere in sequenza lungo il percorso della maratona di Boston erano almeno 5. Lo hanno scoperto gli investigatori che hanno disinnescato le tre non esplose.

Insomma, gli autori dell’attentato progettavano una vera e propria strage, davanti alle telecamere di tutta America.

I tre ordigni sono stati disinnescati, hanno riferito fonti investigative, precisando che non sembra esserci rapporto con l’ulteriore deflagrazione – forse causata da un sesto ordigno – verificatasi alla Boston Public Library senza far vittime.

Secondo le ultime notizie riferite dai media americani, gli ordigni esplosi sarebbero stati azionati a distanza con un cellulare.

Nel frattempo gli inquirenti stanno interrogando una persona di origine saudita che è stata vista correre via dalla zona della prima esplosione poco prima che avvenisse e che è rimasto ferito dalla detonazione. L’uomo finora non è stato arrestato.

Due bombe alla maratona di Boston: i video dell’attentato

Attentato alla maratona di Boston BOSTON, Usa -- "Indagine criminale nell'ambito del terrorismo". Hanno pochi dubbi gli investigatori che stanno ...

Catastrofico terremoto in Iran: centinaia di morti

terremoto iran TEHERAN, Iran -- Una devastante scossa di magnitudo 7.8 della scala Richter ha colpito quest'oggi ...