iscrizionenewslettergif
Italia

Weekend tragico: 3 morti e 3 feriti sulle Alpi

Di Redazione15 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
soccorso alpino

Fine settimana di incidenti mortali sulle Alpi

AOSTA — E’ stato un fine settimana con numerose vittime sulle Alpi. Fra sabato e domenica, in tre diversi incidenti, sono morte tre persone, mentre altre tre sono rimaste ferite.

Il primo incidente è avvenuto a La Thuile. Uno sciatore milanese, Giorgio Trombetta, 57 anni, è stato travolto da una valanga ed è rimasto ucciso. Stava scendendo da solo lungo la pista, sotto il colle del Piccolo San Bernardo, quando ha perso il controllo degli sci ed è caduto oltre un muro di contenimento, rimanendo incastrato a testa in giù tra la massicciata e un cumulo di neve.

Il secondo episodio riguarda la valle di Gressoney, dove un pescatore di trote è stato travolto da una valanga mentre era sul bordo del torrente Lys. La vittima è Paolo Vincent, di 70 anni, di Gressoney-La-Trinité.

La terza persona morta è un alpinista di Merano vittima in un’escursione in Austria. L’uomo, 53 anni, stava compiendo una scalata sul Kleinglockner insieme a quattro compagni del soccorso alpino. Durante la discesa nella zona del canalone Pallavicini, un banco di neve ha ceduto e l’alpinista, in quel momento slegato, è precipitato per 600 metri.

Altri tre scialpinisti sono rimasti feriti in Veneto e in Abruzzo. Salvi invece altri due giovani sciatori investiti da una valanga in Val Solda, nella zona dell’Ortles, in Trentino.

Pedofilia: arrestato sacerdote di 44 anni

prete verbania VERBANIA -- La procura di Novara ha ordinato l'arresto di don Marco Rasia, coadiutore della ...

Fanno l’amore nel confessionale del duomo: arrestati

Il duomo di Cecina LIVORNO -- Sarò che la passione non accetta limiti. Certo è che una coppia di ...