iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo: paventano elezioni per disinnescare M5S

Di Redazione15 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Beppe Grillo bergamo

Beppe Grillo a Bergamo

ROMA — “Per disinnescare il Movimento 5 stelle, le Commissioni saranno istituite ottimisticamente a luglio prima della chiusura per ferie. Poi, extrema ratio, per sicurezza, si potrebbero sciogliere le Camere e andare a nuove elezioni senza aver avviato alcuna riforma”. E’ la previsione di Beppe Grillo affidata come di consueto al suo blog.

Il leader intravede la possibilità di nuove elezioni per impedire al Movimento 5 stelle di cambiare il paese. “Secondo i partiti – scrive Grillo – il M5S va disinnescato. Perché immaginatevi l’orrore di Maschera di Cera (Berlusconi, ndr) già pronto per il museo di Madame Tussaud se venissero presentate, come il M5S vuole fare, una dopo l’altra leggi sulla ineleggibilità, sul conflitto di interessi, sulla corruzione. Si scioglierebbe insieme ai suoi alleati pdmenoellini”.

Grillo preme sull’acceleratore: “Mentre a Roma si discute di poltrone l’Italia brucia. Il balletto dei partiti per non decidere nulla e mantenere posizioni di privilegio e impunità decennali continua, imperterrito, senza vergogna. Per evitare leggi sgradite a questi cialtroni si invoca un governo prima delle commissioni parlamentari. Un falso”.

“Il Paese ha bisogno di leggi e di riforme, ma il Parlamento è paralizzato”, continua Grillo. Il Parlamento, sostiene il leader del Movimento 5 Stelle, è paralizzato “da anni, da quando i parlamentari sono diventati emanazione dei segretari di partito, impiegati e funzionari nel migliore dei casi, e il governo legifera a colpi di decreti legge su cui pone la fiducia accordata senza problemi dai lacché di partito che premono pulsanti a comando”.

Pdl Bergamo: la quiete prima della tempesta

angelo capelli pdl bergamo BERGAMO -- Chi l'ha visto? Servirebbe una trasmissione della Sciarelli per individuare il Popolo della ...

Renzi: scontro con l’ortodossia Pd, poi incontra Berlusconi

Matteo Renzi FIRENZE -- "Avverto molta amarezza. E personalmente mi sembra ingiusto essere attaccato così solo per ...