iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, come eliminare 2 tonnellate di polveri sottili

Di Redazione8 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Inquinamento

Inquinamento

BERGAMO — Un risparmio complessivo di oltre 319 tonnellate di monossido di carbonio ogni anno: è quello che si otterrebbe nell’ipotesi di conversione all’elettrico di una percentuale pari allo 0,5 per cento delle automobili attualmente circolanti in Lombardia. E’ il risultato di uno studio fatto da Renault, partner del Treno Verde di Legambiente.

A partire dal numero di veicoli immatricolati nelle singole province, sulla base dei valori emissivi per ciascuna categoria (da Euro 0 a Euro 6), Renault ha di fatto calcolato quale sarebbe il risparmio ambientale in termini di monossido di carbonio, polveri sottili e ossidi di azoto su base annuale nell’ipotesi che una percentuale pari allo 0,5 per cento del parco auto circolante si convertisse all’elettrico, con la sostituzione di circa 28.8401 veicoli termici con altrettante auto elettriche.

In base ai calcoli effettuati, a livello regionale il vantaggio ambientale che ne deriverebbe sarebbe pari a un risparmio di 319mila chilogrammi di monossido di carbonio (CO), 18mila chilogrammi di polveri sottili (PM10), 167mila chilogrammi di ossidi azoto (NOx) prodotti ogni anno (su una percorrenza media annua di circa 12.500 km).

In particolare nella provincia di Bergamo, a fronte della sostituzione di circa 3.100 veicoli termici con altrettanti mezzi elettrici, il risparmio sarebbe pari a 35mila chilogrammi di monossido di carbonio, duemila chilogrammi di polveri sottili PM10 e 18mila chilogrammi di Ossidi di azoto NOx prodotti ogni anno.

Concerto di Primavera: aperte le prenotazioni

teatro donizetti bergamo BERGAMO -- Mancano pochi giorni al "Concerto di Primavera" organizzato dall'Accademia della Guardia di Finanza ...

Saper ascoltare i figli: corso del provveditorato

saper ascoltare corso bergamo BERGAMO -- Mercoledì 10 aprile 2013, ore 16-19, nell’aula magna dell’Istituto superiore “Pesenti” di Bergamo ...