iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Mediolanum e l’Irlanda: il fisco chiede 344 milioni

Di Redazione3 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ennio Doris

Ennio Doris

MILANO — Una vera e propria stangata, da quasi 350 milioni di euro. Sono i soldi che il fisco italiano ha chiesto al gruppo di consulenza finanziaria Mediolanum, di proprietà di Ennio Doris e famiglia, nonché della Fininvest di Silvio Berlusconi. Nel mirino dell’Agenzia delle entrate i rapporti con la controllata irlandese Mediolanum International Funds. E’ quanto emerge dal bilancio depositato dalla società.

Poco prima dello scorso Natale, emerge dal progetto di bilancio, Banca Mediolanum e Mediolanum Vita, due delle società del gruppo, si sono viste recapitare una serie di avvisi di accertamento riferiti agli esercizi 2005, 2006 e 2007 per complessivi 323,4 milioni di euro, tra imposte non pagate e sanzioni, che si aggiungono ai 20,8 milioni di euro già contestati nel 2010.

Gli avvisi di accertamento, l’atto con cui il Fisco contesta formalmente il mancato pagamento di imposte, segue a un’ispezione della Guardia di finanza, tra il settembre 2010 e il febbraio 2011, e ad accertamenti dell’Agenzia delle Entrate.

Secondo le ultime notizie trapelate, la Guardia di finanza starebbe prendendo in esame anche i bilanci degli esercizi 2008 e 2009 e non è escluso che il conto possa essere ancora più salato.

L’attenzione del Fisco si è appuntata su Mediolanum International Funds, la società del gruppo che si occupa del confezionamento e della gestione dei fondi che poi vengono distribuiti attraverso la rete di promotori del gruppo Mediolanum.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, l’imponibile sottratto al fisco italiano tra il 2005 e il 2007 ammonterebbe a circa mezzo miliardo.

La società di Doris si difende parlando di “sanzioni illegittime” e ricorrendo alla procedura arbitrale europea sulle doppie imposizioni, rimettere così “la soluzione della controversia alle competenti autorità fiscali italiane e irlandesi” che a questo punto dovranno decidere quale è la quota di imponibile che spetta ai due Paesi.

Madre avvelena la figlioletta e si getta dal balcone

Francesca Sbano con la figlioletta BRINDISI -- Non ha accettato la separazione dal marito. Sarebbe questa secondo le prime indagini, ...

Tassa rifiuti: da dicembre 30 centesimi in più al metro

tares tassa rifiuti ROMA -- L'ennesima gabella a favore dello Stato è stata solo rimandata. La Tares, la ...