iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl, pressing su Napolitano: governo subito o voto

Di Redazione2 aprile 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
alfano pdl

Il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano

ROMA — Pressing del Pdl sul Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che nei giorni scorsi ha scelto 10 saggi per arrivare all’ipotesi di formazione di un nuovo governo. La proposta pare non piacere al Popolo della Libertà, favorevole a un esecutivo di coalizione oppure al voto.

Il segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano ieri lo ha detto chiaramente: “Riteniamo opportuno che il Presidente Napolitano riprenda le consultazioni con le forze politiche, e che le stesse forze politiche riprendano a parlarsi. La casa brucia e non sarebbero comprensibili altri rinvii e dilazioni”.

Secondo Alfano, confortato dai sondaggi che dicono che il Pdl è tornato ad essere il primo partito in Italia, “o c’é un’intesa politica piena che conduca a un Governo di larga coalizione oppure è indispensabile andare subito al voto senza che sia resa impraticabile la finestra elettorale di giugno. Noi siamo assolutamente pronti anche a questa seconda ipotesi”.

“Il nodo politico resta irrisolto – continua Alfano -. Per noi l’alternativa è chiarissima: o c’è un’intesa politica piena che conduca a un Governo di larga coalizione centrato sulle necessarie riduzioni fiscali e sul rilancio dell’economia, o altrimenti è indispensabile andare subito al voto senza che sia resa impraticabile la finestra elettorale di giugno. Noi siamo assolutamente pronti anche a questa seconda ipotesi”, conclude.

Sondaggi: il Pdl scavalca il Pd e diventa il primo partito

Silvio Berlusconi ROMA -- Le posizioni concilianti fanno bene al Pdl tanto che, secondo l'ultimo sondaggio Swg, ...

Primarie del Pd: ecco i finanziatori di Renzi

Matteo Renzi FIRENZE -- Dopo le polemiche sui finanziamenti per la sua campagna elettorale alle primarie del ...